Questo balsamo fai da te ecobio districa e si prende cura dei nostri capelli senza appesantirli, il che lo rende particolarmente adatto per chi ha i capelli grassi e che si sporcano facilmente.

Ha una texture setosa e un profumo avvolgente e talcato per rendere il momento del lavaggio ancora più piacevole. Lascia i capelli morbidi, leggeri, districati e lucidi eliminando l’effetto crespo.

balsamo fai da te ricetta

Non sono mai stata una grande utilizzatrice di balsami perché da quando sono passata all’ecobio non ne ho mai avuto particolarmente bisogno e voglio evitare di appesantire i capelli, ma volevo qualcosa da applicare sulle lunghezze per nutrirle e contrastare il leggero effetto disseccante delle tinture a base di hennè.
Da quando ho sperimentato questo balsamo ecobio fai da te per la prima volta me ne sono innamorata e non riesco più a farne a meno.



Buona parte delle ricette di balsamo fai da te esistenti in rete contengono emulsionanti condizionanti non ecobio, come il BTMS. Questo ingrediente viene spesso usato dalle spignattatrici perché è molto districante e permette di ottenere degli ottimi risultati ma NON è ecobio.

Dal momento in cui, come sapete, utilizzo solo materie prime ammesse nell’ecobio, ho optato per una delle poche alternative disponibili, ovvero l’emulsionante conditionneur vegetal di AZ (Inci: Cetearyl Alcohol, Lecithin, Sodium cetearyl sulfate, Vegetable oil), che è districante, condizionante e lascia i capelli morbidi e setosi.
Pare essere meno performante delle sue alternative non ecobio, come il BTMS, ma devo dire che mi sono trovata benissimo. Tenete inoltre conto del fatto che spesso la riuscita o meno di un balsamo non dipende solo dal tipo di emulsionante usato ma anche dal resto degli ingredienti e dal loro dosaggio, per cui è più che altro una questione di formulazione.

conditionneur vegetal ricetta balsamo

Ovviamente bisogna tenere conto anche del tipo di capelli. I miei sono lisci, non si annodano e tendono a sporcarsi facilmente, per cui hanno bisogno di un balsamo leggero formulato con un basso dosaggio di oli scegliendo tra quelli adatti a me.
Se avete dei capelli particolarmente secchi e danneggiati o con ricci e che si annodano facilmente potreste aver bisogno di un balsamo con una quantità maggiore di oli o con la stessa dose ma degli oli differenti e più nutrienti.

Questo balsamo leggerissimo fai da te contiene un 11% di oli. Ho scelto il coco caprylate che non unge i capelli, l’olio di cocco che è particolarmente adatto per i capelli grassi e il fantastico olio di broccoli che ho ricevuto nel pacco di Camelis. Questo meraviglioso ingrediente è molto usato per i prodotti per capelli perché toglie l’effetto crespo, nutre e rende i capelli brillanti.

olio di broccoli capelli balsamo fai da te

Se avete i capelli normali o volete un balsamo leggermente più ricco potete usare la stessa quantità di oli (11%) abbassando o eliminando il coco caprylate e usando l’olio di broccoli da solo o abbinato all’olio di cocco.
Per un balsamo più ricco e adatto anche ai capelli secchi potreste sperimentare aumentando gli oli fino al 15-20% e, volendo, usare una dose maggiore di emulsionante conditionneur vegetal, fino all’8-10%.
Oltre all’olio di broccoli potete optare per gli oli di avocado, argan (adatto per tutti i tipi di capelli), lino, ricino (senza esagerare!) e burri come quelli di mango e karitè.

La formulazione contiene anche le proteine del grano per rinforzare e nutrire.
 

Ingredienti del balsamo fai da te

Fase A

  • Acqua: 75,1 g
  • Gomma xantana: 0,3 g
  • Glicerina: 3 g

FASE B

  • Coco caprylate: 4 g
  • Olio di cocco: 2 g
  • Olio di broccoli: 5 g

FASE C


balsamo leggero capelli grassi ricetta

Ricetta del balsamo fai da te ecobio leggerissimo per capelli grassi

  • Mettete la glicerina e la gomma xantana in un contenitore di vetro termoresistente, versate l’acqua a filo e mescolate fino a formare un gel.

  • Fate scaldare a bagnomaria le fasi A e B fino a raggiungere i 75 gradi circa e unite le due fasi.

  • Frullate per almeno 3 minuti e passate poi a un bagnomaria freddo mescolando con una spatola di gomma.

  • Quando il balsamo ha raggiunto i 38 gradi circa aggiungete gli ingredienti della fase C uno ad uno, mescolando ogni volta.

  • Misurate il pH e regolatelo se necessario (dovrà essere tra il 4,5 e il 5).

  • Il vostro balsamo ecobio fai da te è pronto! Utilizzatelo dopo lo shampoo lasciandolo in posa dai 2 ai 5 minuti e risciacquate accuratamente.

 

Seguimi su Facebook