Questo burro solido per il corpo fai da te è perfetto per l’estate perché esalta l’abbronzatura ed illumina la pelle con discrezione e senza macchiare grazie alla presenza di un poco di mica dorata.

burro solido corpo fai da te illuminante

Va spalmato sula pelle umida dopo la doccia e prima di uscire per una serata con gli amici o una cena elegante dove sfoggerete la vostra abbronzatura. Adatto in modo particolare per le gambe.

Pensate che i burri solidi siano troppo pesanti e untuosi per il periodo caldo?
Assolutamente no se li formulate con una cascata di grassi ad hoc prediligendo oli dal tocco leggero e che si assorbono in fretta. Ovviamente è bene coprire comunque tutte le densità per aumentare la durata  e l’efficacia del prodotto, ma se si usano gli oli giusti non avremo alcun problema.
È inoltre importante evitare di impiegare solo oli “secchi” perché altrimenti il prodotto non sarebbe piacevole da stendere, per cui è bene bilanciare gli ingredienti sfruttando il meglio di ciascuno.


Per potenziare l’effetto asciutto ho scelto 3 oli leggerissimi, ovvero Dry Touch, Coco-caprylate e Dycaprylyl carbonate seguiti da olio di jojoba.
La cascata di grassi continua poi con olio di cocco che è abbastanza setoso, non eccessivamente unto e dà una buona spalmablità. L’olio di macadamia dà un tocco setoso, mentre l’olio di vinacciolo si assorbe facilmente e non unge pur avendo una densità medio alta.
L’olio di cocco frazionato (Caprylic capric triglyceride) chiude il tutto con la sua texture leggera e piacevole.
Non manca anche un poco di vitamina E elasticizzante e per evitare l’irrancidimento dei grassi.
Il burro base è quello di cacao perché ho notato che è il migliore nei burri corpo per quanto riguarda la consistenza e la spalmabilità del prodotto finale.


mica oro

Tornando alla mica, io ne usata una color oro molto fine e senza brillantini di altro tipo per evitare un effetto glitter pacchiano.
Su 100 g di prodotto ho usato 3 g di mica e devo dire che non lascia la pelle colorata ma solo illuminata ed ha un effetto discreto. Se volete un effetto più visibile potete salire fino al 5%. Le miche potrebbero essere diverse, per cui vi consiglio di aggiungerle a poco a poco agli oli e di testare il tutto prima di procedere con il bagno maria. In questo modo terrete sotto controllo il risultato evitando spiacevoli sorprese.
Ho aggiunto anche dello stearato di magnesio per fare in modo che la mica resti più a lungo sulla pelle. Agisce anche positivamente sulla scorrevolezza del prodotto e fissa la profumazione.

Vi lascio ora alla ricetta. Come sempre in fondo alla pagina trovate alcune informazioni su come sostituire gli ingredienti.

Ingredienti

  • 50 g di burro di cacao
  • 10 g di cera d’api
  • 6 g di cera candelilla
  • 3 g di Dry Touch
  • 2 g di Coco-caprylate
  • 2 g di Dycaprylyl carbonate
  • 1 g di olio di jojoba
  • 4 g di olio di cocco
  • 4 g di olio di macadamia
  • 6 g di olio di vinacciolo
  • 4,5 g di Caprylic capric triglyceride
  • 0,5 g di tocoferolo (Vitamina E)
  • 2 g di fragranza Summer di Aroma Zone
  • 3 g di mica dorata fine
  • 2 g di stearato di magnesio


Ricetta del burro solido per il corpo fai da te illuminante

  • Mettete lo stearato di magnesio e metà mica in un contenitore di vetro termoresistente, aggiungete gli oli e stemperate per bene.
  • Provate il composto sulla pelle per verificare che la mica non sia troppo coprente (tenete comunque conto che manca ancora il burro di cacao, per cui nella versione finale sarà più diluita) e aggiungete poi il resto della mica. Testate di nuovo il tutto e se volete un effetto più accentuato aggiungetene altra (io non andrei comunque oltre il 5% del totale per evitare di sporcare i vestiti e di ottenere un effetto troppo visibile e pacchiano).
  • Aggiungete il resto degli ingredienti tranne la fragranza e il Dry Touch. Quest’ultimo va aggiunto alla fine perché è meglio che non superi i 70 gradi.

    ricetta burro corpo
  • Quando le cere si sono sciolte del tutto aggiungete il dry touch e la fragranza.
  • Versate in uno stampo per cioccolatini e fate rassodare in freezer per un’ora.

  

Note e sostituzione degli ingredienti

  • Gli oli si possono sostituire con altri aventi densità e caratteristiche simili. Se non avete gli oli super leggeri (Dry Touch, Coco-caprylate e Dycaprylyl carbonate o simili) usate solo olio di jojoba anche se l’effetto finale sarà un po’ meno asciutto.

  •  Lo stearato di magnesio è stato inserito per i motivi indicati nell’introduzione ma potete ometterlo.

  • Se non avete la cera candelilla sostituitela con cera d’api aumentando però di poco la quantità (massimo 20%) per evitare di ottenere un burro troppo morbido. In alternativa potete anche aumentare il burro di cacao.

  • Io ho optatato per la fragranza Summer di Aroma Zone perché mi sembra adatta per l’estate e ne ho usato un 2% per ottenere una profumazione forte. Potete comunque abbassarla a piacimento o usare altre fragranze stando sempre attenti alle dosi raccomandate sulla scheda prodotto (per altre marche bastano pochissime gocce).

  • Se pensate di non fare un grande uso di questo burro illuminante e volete riservarlo solo per le occasioni particolari fatene meno di 100 g. Con queste dosi otterrete circa 6-10 burrini in base alle dimensioni degli stampi. 10-15 g di prodotto sono abbastanza per un burrino.

  • Come sempre il peso finale della ricetta deve essere 100 g, per cui regolatevi di conseguenza quando omettete degli ingredienti e abbiate cura a sostituirli con altri simili. Per esempio una cera non può essere sostituita con olio perché altrimenti otterremmo un burro corpo troppo morbido.

Seguimi su Facebook