Leggendo i vostri commenti sul blog, su Facebook e nel nostro gruppo di discussione ho notato parecchi punti che accomunano e danno dei grattacapi a chi si avvicina alla cosmetica fai da te.

Ho quindi pensato di scrivere una sorta di decalogo per aiutarvi e darvi supporto con delle linee guida da tenere a mente anche nei momenti di sconforto e per fare in modo che la vostra sia una scelta veramente consapevole.

cosmetici fai da te consigli

1 - Non abbiate fretta!

Spesso quando si cominciano a muovere i primi passi nell’affascinante mondo della cosmetica naturale è facile cadere nella trappola di voler fare di tutto sin da subito, scoraggiandosi nel constatare che i risultati non sono quelli sperati.

Per imparare è importante andare per gradi, cominciando da formulazioni semplici e di base, come il gel di aloe vera, gli oleoliti, i tonici e i gel per il viso e il contorno occhi.

Una volta che avete accumulato abbastanza esperienza potete cominciare a pensare a cosmetici più complessi ed alle creme.
È però importante avere una buona padronanza delle tecniche di base prima di fare questo passo, altrimenti rischierete di dover buttare via tutto o di fare pasticci.

cosmetici naturali

2 - Studiate, studiate e studiate!

Non bisogna avere una laurea in chimica per imparare a spignattare, ma è bene avere qualche base leggendo libri a tema, informandosi su blog e forum specializzati e guardando i vari procedimenti su YouTube.
Vi consiglio anche di leggere le mie guide ed in modo particolare quella relativa ai primi passi per i cosmetici fai da te.

Prima di cominciare a spignattare ho passato settimane e settimane a studiare sul forum di Lola e su altri siti specializzati in modo da gettare le basi. Ricordo che mi informavo di continuo sfruttando ogni momento libero, anche con lo smart phone quando ero fuori casa.
Ovviamente non deve diventare un'ossessione o motivo di stress, ma quando un argomento appassiona è piacevole anche studiare.

Non preoccupatevi se all'inizio certi termini vi sembreranno ostrogoti… con il passare del tempo diventeranno vostri e tutto diventerà più semplice!
Prendere appunti aiuta molto e potrete consultare il vostro quadernino dello spignatto ogni qual volta ne avrete bisogno.

cosmetica naturale
3 - Copiare fa bene

All’inizio è meglio copiare ricette già sperimentate di siti o forum dei quali vi fidate piuttosto che formulare da soli.
Si possono fare delle sostituzioni, ma se non sono indicate nella ricetta sarebbe meglio chiedere agli esperti prima di ritrovarvi con brutte sorprese.
Copiare ricette collaudate sarà utile per imparare e con il tempo acquisirete naturalmente la sicurezza per poter formulare per conto proprio.

 

4 - Sbagliando si impara!

È normale fare pasticci, ma sbagliando si impara ed è necessario per capire in modo diretto quali sono le procedure corrette.
Non scoraggiatevi quindi se la vostra prima crema è piena di bolle o se il vostro primo burrocacao ha dei grumi: è capitato a tutti all'inizio e vi servirà a comprendere l'importanza della tecnica.

 

materie prime cosmetici

5 - Non comprate troppi ingredienti

Uno degli errori più comuni di chi è alle prime armi è quello di comprare mille ingredienti diversi ritrovandosi poi con materie prime difficili da usare o inutili.
All’inizio limitatevi a quelle indispensabili seguendo questa lista.
A volte si rischia anche di comprare di tutto e di più senza però ricordarsi di acquistare ingredienti fondamentali per la ricetta che volevano seguire. Segnatevi quindi gli ingredienti delle ricette che avete in programma, informatevi sulle eventuali sostituzioni ed assicuratevi che non manchi nulla.
Meglio pochi ingredienti mirati piuttosto che una valanga di attivi inutili o fin troppo simili. C’è anche il rischio che scadano prima di riuscire a utilizzarli!
Questa guida può esservi utile per fare degli acquisti consapevoli e per risparmiare.

cosmetici fatti in casa
 

6 - Informatevi sempre sugli ingredienti

Prima di acquistare un qualsiasi ingrediente per cosmetici fai da te informatevi sempre sulle sue proprietà. In questo modo eviterete di comprare materie prime comedogene, non adatte a voi, dall’odore sgradevole o particolarmente sensibilizzanti. Inoltre, alcuni ingredienti potrebbero interagire negativamente con altri o non essere adatti a certi range di pH.

Se seguite la filosofia ecobio tenete conto del fatto che buona parte delle ricette per cosmetici fai da te che trovate su youtube o nei forum contiene anche ingredienti che non sarebbero ammessi nei cosmetici eco certificati/ecobio. Per esempio, il Carbomer, il Phenonip, il Dry Flo e molti altri non sono ecobio.

Per quanto riguarda le ricette di questo blog, io cerco sempre di usare solo ingredienti eco certificati e che ritengo sicuri dopo essermi informata a riguardo. Per esempio, ho deciso di non usare le polveri minerali libere e alcuni ingredienti normalmente ammessi nell’ecobio perché studi recenti li hanno classificati come non del tutto sicuri o per motivi vari dei quali potete trovare maggiori informazioni in questo articolo.


La corrente che io seguo è forse eccessivamente scrupolosa sotto questo punto di vista, ma tenete conto che spesso potete trovare siti o forum che eccedono dal lato opposto o che non tengono in considerazione certe conseguenze.
Inoltre, siamo spesso bombardati da sostanze tossiche e nocive contro le quali possiamo fare ben poco (si pensi all'inquinamento), per cui a mio parere è bene cercare di eliminare almeno quello che può essere controllato da noi.

Decidete quindi che tipo di filosofia seguire e informatevi in modo consapevole.
Dopo aver fatto le adeguate ricerche e valutato i pro ed i contro potreste anche decidere di usare una particolare materia prima anche se non ha un INCI verde, ma almeno lo avrete fatto in modo consapevole e non per seguire tendenze che vanno di moda nel mondo dello spignatto tradizionale (si pensi alla fobia dell'innocua scia bianca che spinge molte a usare ingredienti non verdi).
 

camomilla spignatti


7 - Non è tutto oro quello che luccica!

Quando si inizia è normale affidarsi ai guru più famosi di YouTube, ma cercate sempre di pensare con la vostra testa e di informarvi a dovere prima di usare un qualsiasi ingrediente, soprattutto se seguite la filosofia ecobio.
Non è difficile trovare guru che si dichiarano naturali ed eco bio e che utilizzano però ingredienti che non sarebbero ammessi nei cosmetici eco certificati (vedi il punto 6) o che fanno errori grossolani come l’utilizzo di infusi in struccanti e simili (vedi il punto 9).

erbe cosmetici

8 - Non preparate oleoliti di qualsiasi cosa

Gli oleoliti che funzionano veramente si contano sulle dita di una mano. I più efficaci sono quelli di camomilla, calendula e lavanda.
La maggior parte dei rimanenti è abbastanza inutile o serve prevalentemente per profumare, come nel caso dell’oleolito di vaniglia.
Prima di preparare un oleolito informatevi bene perché non tutte le piante hanno principi attivi liposolubili e per alcune è meglio optare per un estratto.

infusi spignatti


9 - Evitate di usare gli infusi nei vostri spignatti

Purtroppo in internet girano parecchie ricette che richiedono l’uso di infusi di camomilla o di altre piante in struccanti, creme e simili.
Si tratta di un errore grossolano che andrebbe evitato perché purtroppo gli infusi si ossidano in fretta, perdono le proprietà e si deteriorano diventando potenzialmente pericolosi.
Aggiungere il conservante (Cosgard) non serve a nulla perché non si tratta solamente di un problema di contaminazione batterica.
Potete usarli in prodotti da impiegare al momento o nel giro di 24 ore, come maschere o impacchi, ma non in cosmetici che si conservano per tempi più lunghi.
Usate piuttosto degli idrolati, tenendo comunque conto del fatto che non andrebbero scaldati.
Per esempio, quando create uno struccante bifasico alla camomilla potete usare dell’idrolato di camomilla (o dell’acqua) invece che l’infuso.

 

10 - Confrontatevi con le altre spignattatrici

Iscriversi a un gruppo di discussione o un forum sullo spignatto aiuta molto. In questo modo potrete confrontarvi con gli altri e chiedere consigli in caso di dubbi o di errori.
Se volete iscrivervi al mio gruppo di discussione “Cosmetici fai da te – Il giardino dell’Eden dello spignatto” cliccate qui. Io e le altre ragazze saremo felici di aiutarvi nel vostro cammino verso una cosmetica naturale fatta in casa sana e consapevole.

Seguimi su Facebook