crema corpo idratante fai da te
L’ingrediente principe di questa crema idratante per il corpo fai da te è il Sodium PCA, un ingrediente umettante che sto usando da poco e del quale mi sono innamorata perché lascia una sensazione di idratazione profonda sulla pelle.

Il sodium PCA è un attivo che trattiene l’acqua e mantiene la pelle idratata. L’ho ricevuto nell’ultimo pacco di Mineraliberi e l’ho inserito anche nella mia crema viso idratante fai da te al Q10 con ottimi risultati.


Una delle particolarità di questa formulazione è senza dubbio la sua texture  fresca ed estremamente scorrevole che la rende particolarmente piacevole da stendere.
Lo shea light (un estere vellutato e setoso che trovate da Camelis) e l’olio di macadamia hanno contribuito sicuramente a questo risultato assieme al sodium PCA (ho effettivamente notato lo stesso effetto nella crema viso che lo contiene).
Per nutrire la pelle ho optato, come nel caso della crema corpo nutriente rosa e avocado, per l’olio, il burro e l’insaponificabile di avocado.
Non mancano il classico gel di sodio ialuronato, idratante e antiage, e il bisabololo per un’azione lenitiva (utile se spalmate la crema dopo la depilazione).

 

olio macadamia crema corpo fai da te

 

Ingredienti della crema idratante corpo fai da te

FASE A

  • Acqua: 61,9 g
  • Glicerina: 2 g
  • Gomma xantana: 0,2 g

FASE B

  • Shea light: 5 g
  • Olio di macadamia: 5 g
  • Olio di avocado: 3 g
  • Olio di cocco frazionato: 4 g
  • Olivem 1000: 5 g

FASE B1

 

FASE C

 

sodium pca crema fai da te

 

Ricetta della crema corpo idratante fai da te 

  • Mettete la glicerina e la xantana in un contenitore di vetro termoresistente e mescolate. Aggiungete l’acqua a filo e frullate fino a formare un gel.
  • Versate gli ingredienti della fase B in un altro contenitore.
  • Fate fondere le fasi A e B a bagnomaria.
  • Quando l’emulsionante si è sciolto del tutto aggiungete gli ingredienti della fase B1 alla fase B.
  • Unite le fasi A e B quando hanno la stessa temperatura (attorno ai 75 gradi) e frullate per almeno 3-4 minuti.
  • Passate a un bagnomaria freddo e mescolate con una spatola di gomma fino a raggiungere i 38 gradi circa.
  • Aggiungete gli ingredienti della fase C uno ad uno mescolando per bene dopo ogni aggiunta.
  • Misurate il pH e regolatelo se necessario (dovrà essere attorno al 5.5).
  • La vostra crema idratante fai da te è pronta per essere invasettata!

 

Note e sostituzioni

  • Oli e burri possono essere sostituiti con altri che abbiano densità e proprietà simili. Tenete comunque conto del fatto che, se volete ottenere una buona scorrevolezza, gli oli di macadamia e lo shea light sono particolarmente efficaci in questo senso.

  • Il sodium PCA è un ottimo idratante. Vi consiglio di non ometterlo, ma in caso optate per un altro attivo idratante o cercate di non omettere il gel di sodio ialuronato, meglio se triplo od alto peso molecolare perché è più idratante rispetto a quello a basso peso molecolare (quest’ultimo è invece antiage).

  • Il bisabololo è lenitivo. Se non avete esigenze di questo tipo potete ometterlo. Potete anche eventualmente sostituire parte degli oli con dell’oleolito di camomilla (lenitivo) da inserire in fase C.

  • Per la fragranza ho optato per Baby Doll di AromaZone, ma potete usare quella che preferite o fino a 60 gocce di oli essenziali. Controllate sempre il dosaggio massimo consigliato sulla scheda prodotto della fragranza per evitare di superare le dosi massime.

  • L’insaponificabile di avocado può essere sostituito con il concentrato di fitosteroli o con l’olio di avocado anche se non si tratta della stessa cosa.

Seguimi su Facebook