Questa crema viso fai da te profuma di rosa ed è adatta alle pelli normali o miste e in modo particolare per le donne oltre i 30 anni.

crema visto fai da te rosa


Contiene allantoina lenitiva ed idratante, burro di karitè, oli non comedogeni, gel di sodio ialuronato antiage e vitamina E.

A chi ha una pelle più mista che normale e soffre ogni tanto di qualche piccola imperfezione consiglio di aggiungere anche due ingredienti facoltativi, ovvero le microsfere di silice opacizzanti e il Bactipur sebo regolatore.



Il profumo è dato dalla fantastica cera di rosa, della quale vi ho parlato in tante altre occasioni. In genere la quantità di cera usata nelle creme viso è dello 0,5% e serve ottenere un effetto più asciutto, oltre che un’azione protettiva.
Io l’ho usata allo 0,8% perchè mi piace l’effetto delle cere nelle creme e a dosi più basse non si sentirebbe abbastanza il suo profumo. In questo modo si evita anche di dover aggiungere profumazioni varie.

Ingredienti della crema fai da te

FASE A

  • 76,8 g di acqua distillata
  • 0,3 g di allantoina
  • 0,2 g di gomma Xantana
  • 0,1 g di gomma Guar
  • 2 g di glicerina


FASE B

  • 1 g di coco caprylate
  • 1,5 g di olio di jojoba
  • 1,5 g di olio di macadamia
  • 1,5 g di olio di vinacciolo
  • 1 g di tocoferolo
  • 0,8 g di cera di rosa
  • 2 g di microsfere di silice (facoltative, solo se avete la pelle mista)
  • 5,5 g di Olivem 1000


FASE B1

  • 2 g di burro di karitè

 

FASE C

  • 1,5 g di gel di sodio ialuronato
  • 1,5 g di Bactipur (facoltativo, solo se avete la pelle mista e con qualche imperfezione)
  • 0,6 g di Cosgard
  • Acido lattico q.b. per pH tra il 5 e il 5.5.

 
creme fai da te fase B

Come si prepara la crema alla cera di rosa fai da te

  • Fate bollire l’acqua distillata, versate l’allantoina e mescolate fino a che non vedete più la polvere.

  • Mettete la glicerina in un contenitore e versateci sopra a pioggia le due gomme. Aggiungete la soluzione di acqua e allantoina a filo frullando con un mini frullatore a immersione.

  •  Mettete gli ingredienti della fase A e delle fase B in due contenitori di vetro distinti e fate scaldare a bagnomaria fino ad oltre i 75 gradi.

  • Quando le cere si sono sciolte del tutto aggiungete il burro di karitè, il quale non va mai inserito sin dall’inizio per evitare la formazione di grumi.

  • Unite le due fasi, che devono avere la stessa temperatura, e frullate per almeno 2 minuti stando attenti a non far salire il mini frullatore in superficie onde evitare di incorporare aria.

  •  Trasferite il tutto in un bagnomaria freddo e mescolate con una spatola fino a raffreddamento. La spatola, meglio se piccola e di gomma, aiuterà ad evitare la formazione di antiestetiche bolle.
  • Aggiungete gli ingredienti della fase C uno ad uno e date una veloce frullata finale senza incorporare aria.

    crema fai da te tutorial

  • Per dare un poco di colore potete usare pochissimo colorante naturale, come la polvere d’uva.

  •  Misurate il pH, che deve essere tra il 5 e il 5.5. Se necessario abbassatelo con l’acido lattico. Se usate il Bactipur è molto importante non scendere sotto il 5 perché questo ingrediente non tollera pH inferiori.

  • Invasettate la crema, che raggiungerà la consistenza definitiva il giorno successivo.

 crema viso fai da te pelle normale e mista


Note e sostituzioni

  • Oli e burri possono essere sostituiti da altri di pari densità e non comedogenici. Consultate questa tabella per maggiori informazioni.

  • La cera di rosa può essere omessa o sostituita dalla cera d’api, anche se perderete il profumo. In questo caso va bene anche uno 0,5%. Se volete mantenere il profumo di rosa potete usare dell’idrolato di rosa. Tenete però conto che gli idrolati sono termosensibili, per cui manterrete il profumo ma andrete ad eliminare buona parte delle sostanze funzionali contenute in questo ingrediente.

  • Le microsfere di silice sono opacizzanti ma possono essere omesse se avete una pelle più normale che mista. In questo caso aggiungete 2 g di acqua. Non sostituitele assolutamente con amido di riso o mais perché non vanno mai usati in prodotti contenenti acqua e fanno diventare la crema una pappa per i batteri.
    Non tutte le microsfere di silice vanno bene. Comprate quelle che hanno particelle di dimensioni sicure, come quelle di Aroma-Zone.

  • Il Bactipur è un attivo che regola la secrezione sebacea. Usatelo se avete una pelle che tende un po’ al grasso e con imperfezioni. Se lo omettete togliete pari quantità di acqua.

  • La gomma Xantana e la gomma Guar sono degli stabilizzanti. Non sono necessari anche se consigliati. Volendo potete usarne solo uno (non più di 0,2 g in questo caso).
    Creano un poco di scia bianca durante la stesura, cosa che io preferisco piuttosto di dover usare gelificanti che non presentano questo trascurabile “inconveniente” ma hanno un INCI non verde.
    Qui trovate maggiori informazioni a riguardo.

  • L’allantoina è lenitiva e idratante ma se non l’avete potete ometterla o sostituirla con 2 g di pantenolo lenitivo da usare in fase C (togliete anche 1,7 g di acqua).

 

Seguimi su Facebook