Il deodorante cremino al bicarbonato è senza dubbio il deodorante fai da te ecobio più efficace perché dura tutta la giornata, cosa che non si può dire per i deodoranti formulati con attivi più delicati ma che funzionano su un numero più ristretto di persone.

deodorante cremino fai da te bicarbonato

 

Il bicarbonato tiene a bada la proliferazione batterica per molte ore (i batteri sono la causa del cattivo odore), mentre l’amido di riso, sostituibile con quello di mais, dona un tocco asciutto e assorbe il sudore.

I burri e gli oli non sono stati scelti a caso: l’olio di cocco e il burro di karitè hanno infatti proprietà antibatteriche che potenziano l’efficacia del prodotto.

L’unica pecca di questo deodorante è che il bicarbonato potrebbe irritare le pelli più sensibili o appena depilate. In questo caso è meglio optare per un’alternativa un poco meno efficace ma più delicata (cliccate qui per la ricetta).
In ogni caso ho aggiunto anche dell’olio di riso che, assieme al burro di karitè, ha proprietà lenitive.



Ingredienti del deodorante cremino fai da te

  • Bicarbonato: 36 g
  • Amido di riso: 18 g
  • Burro di karitè: 22 g
  • Olio di cocco: 12 g
  • Olio di riso: 12 g

 

Ricetta del deodorante cremino fai da te

  • Fate sciogliere a bagnomaria l’olio di cocco e il burro di karitè.
  • Togliete dal bagnomaria e aggiungete il resto degli ingredienti mescolando con cura.
  • Versate il tutto in un vasetto e fate rassodare.

 

deodorante fai da te bicarbonato

 

Note e sostituzioni

  • Se non avete uno degli oli della ricetta potete aumentare la quantità degli altri 2 o sostituire l’olio di riso con quello di jojoba. Ottimo anche l’olio di monoi che non è altro che olio di cocco profumatissimo dentro al quale sono stati fatti macerare i fiori di tiarè.
    Vi sconsiglio di omettere il burro di karitè e l’olio di cocco perché le loro proprietà sono molto importanti per questa ricetta e ridurreste l’efficacia del prodotto. Se non avete alternative evitate comunque oli e burri dall’odore forte o caratteristico per ovvi motivi (il burro di karitè NON raffinato, per esempio, ha maggiori proprietà di quello raffinato ma non è adatto per questa ricetta perché ha un odore particolare).

  • Se volete potete aggiungere anche degli oli essenziali adatti, come limone, salvia o lavanda, tenendo conto della loro eventuale fotosensibilità in estate. Io preferisco i deodoranti neutri perché le profumazioni possono virare a contatto con il sudore (soprattutto se usate delle fragranze cosmetiche).

 

Seguimi su Facebook