La ricetta originale del deodorante fatto in casaCremino” prevede l’utilizzo di burro di karitè, un olio vegetale, amido e bicarbonato. 

deodorante cremino fai da te senza bicarbonato


Nella mia versione ho sostituito il bicarbonato con il complesso deodorante Farnesol – Lemonester ed ho aggiunto anche della polvere di radice d’iris (facoltativa) che, oltre ad avere un buon profumo, ho già testato come polvere per deodoranti in questa ricetta.

Il cremino, oltre ad essere efficace, è anche molto semplice da preparare e non richiede contenitori particolari. Basta infatti fondere il burro di karitè a bagnomaria per pochi secondi, aggiungere il resto degli ingredienti e travasare il tutto in un vasetto per crema. Non serve alcun conservante perché non contiene acqua.

 

Perché preferire il deodorante cremino senza bicarbonato?

Perché ho deciso di sostituire il bicarbonato? Non ho niente contro questo utilissimo ingrediente, tanto che lo impiego spesso nei miei deodoranti spray e roll on. Tuttavia, il bicarbonato non va molto d’accordo con le pelli più sensibili e bisogna cercare di cambiare spesso il tipo di deodorante per evitare che i batteri naturalmente presenti sulla nostra pelle si abituino diventando troppo resistenti, il che renderà il prodotto meno efficace.
Inoltre, il bicarbonato ha un pH basico, per cui non è consigliabile usarlo troppo a lungo.
La mancanza di bicarbonato, i cui granuli tendono a grattare, rende la texture del deodorante più liscia e delicata.

deodorante fai da te senza bicarbonato
Alcuni sostituiscono il bicarbonato con l’allume, ma come ho giá spiegato in questo articolo, io consiglio di evitarlo perché è potenzialmente cancerogeno.

Il complesso deodorante Farnesol – Lemonester (INCI: Triethyl citrate, Farnesol),  ammesso nei cosmetici eco certificati e più adatto del bicarbonato sulla pelle sensibile, è un attivo che si trova su Aroma Zone. Potrebbe al limite dare problemi a persone allergiche a questi ingredienti, ma è considerato sicuro.

Perché viene usato il burro di Karitè?

Il burro di karitè, emolliente e lenitivo, è molto indicato per la pelle secca ed è anche antibatterico, il che lo rende molto adatto ad un prodotto di questo tipo. Rende inoltre il prodotto cremoso e piacevole al tatto.

Che olio vegetale è adatto in un deodorante come questo?

Molte ricette di deodorante cremino fai da te dicono che è possibile usare qualsiasi olio vegetale. In realtà non è del tutto corretto perché se si vuole ottenere un prodotto efficace bisogna scegliere un olio con una profumazione neutra e con proprietà antibatteriche. Per questo motivo io ho scelto di usare l’olio di cocco del quale abbiamo parlato abbondantemente in questo articolo.
Ho aggiunto anche un poco di vitamina E (tocoferolo) per un effetto elasticizzante ed evitare che i grassi usati nella ricetta irrancidiscano.

olio di cocco

 

A cosa serve l’amido? E la polvere di radice d’iris? 

L’amido di riso o di mais aiuta invece ad assorbire il sudore.
Io ho aggiunto anche un poco di polvere di radice d’iris perché ha un buon profumo cipriato e di solito funziona bene nelle polveri deodoranti, soprattutto con l’aggiunta di qualche olio essenziale. Questo particolare ingrediente aiuta ma non è comunque indispensabile.


Bisogna usare anche gli oli essenziali o delle profumazioni?

Dipende. Se preferite un odore neutro non è necessario aggiungere oli essenziali deodoranti e antibatterici (salvia, lavanda, limone, palmarosa, menta…) perché il complesso Farnesol – Lemonester è sufficiente.
Il loro utilizzo dona una leggera profumazione e rafforza le proprietà antibatteriche del prodotto.
La fragranza non è necessaria, anche se io voluto usare qualche goccia di Baby Doll di Aroma Zone per accentuare il profumo delle note cipriate.
Potete ovviamente usare la fragranza che preferite ma tenete conto che non tutte sono idonee ad un deodorante. Alcune virano parecchio a contatto con il sudore.

 

Come si usa il deodorante cremino fatto in casa?

Molti applicano il deodorante cremino fatto in casa direttamente sulla pelle asciutta, ma come sapete i burri e gli oli vanno sempre applicati sulla pelle umida per evitare che alla lunga secchino e disidratino la pelle.
Una volta steso risulta praticamente trasparente.

deodorante fai da te farnesol

 

Ingredienti per un vasetto da 30 ml di deodorante fai da te

  • 18 g di burro di karitè
  • 6 g di olio di cocco
  • 7,2 g di amido di riso o di mais in polvere
  • 1,5 g di complesso deodorante Farnesol – Lemonester (INCI: Triethyl citrate, Farnesol)

  • 1,5 g di polvere di radice di iris 
  • 0,2 g di tocoferolo (vitamina E)
  • 2 gocce di o.e di salvia
  • 1 goccia di o.e. di palmarosa
  • 1 goccia di o.e. di lavanda
  • 3 gocce di fragranza Babydoll

cremino fai da te

Deodorante cremino: ricetta

  • Mettete l’olio di cocco, il tocoferolo e il burro di karitè in un contenitore e ponetelo a bagnomaria in una ciotola dentro alla quale avrete messo dell’acqua bollente.

  • Fate sciogliere il karitè per qualche secondo mescolando con un cucchiaino. Quando si è sciolto quasi del tutto toglietelo dal bagnomaria e continuate a mescolare fino a che non ci sono più grumi. Non dovrà diventare totalmente liquido, ma dovete ottenere una consistenza cremosa in modo da facilitare il procedimento ed evitare che le polveri aggiunte successivamente cadano sul fondo.

  • A questo punto aggiungete l’amido, la polvere di radice d’iris e il complesso deodorante Farnesol – Lemonester.

ricetta deodorante cremino

  • Amalgamate per bene gli ingredienti ed aggiungete infine gli oli essenziali e la fragranza (solo nel caso in cui vogliate utilizzarli).

  • Se il composto appena preparato risulta troppo liquido si rischia che le polveri cadano sul fondo. In questo caso potete rimediare mettendolo per pochi minuti nel freezer e mischiando poi nuovamente una volta che avete ottenuto una consistenza densa e cremosa.

  • Travasate il tutto in un vasetto da 30 ml. Vi sconsiglio dosi maggiori perché ne basta poco.

  •  Il vostro deodorante cremino fai da te è pronto!

Seguimi su Facebook