fondotinta fai da te pelle grassa avocado

 

Questo fondotinta fai da te è simile a quello fluido leggero che vi ho proposto qualche tempo fa con qualche piccola differenza. 
Questa versione contiene il prezioso insaponificabile di avocado che, come vi ho spiegato nella ricetta del correttore, è un ingrediente preziosissimo per la pelle grassa perché regola la secrezione sebacea. È anche antiage e rigenerante, il che lo rende ancora più interessante. Il mio proviene dal sito di materie prime MakeIt.



Ho aggiunto anche il Touche de Doceur, una polvere di Aroma Zone che dona un tocco setoso e migliora l’adesione dei pigmenti.
Per la tonalità di base ho usato il Sable doreè di AZ che ho comunque corretto con dell’ossido giallo per ottenere un colore più simile a quello della mia pelle e con un poco di mica “nude” di mineraliberi per dare luminosità.
L’ossido giallo va usato in piccole quantità ed è facile sbagliare quando lo si misura con le bilance digitali. Vi consiglio quindi di dosarlo con i mini dosatori dei quali vi ho parlato in questo articolo e che trovate anche su Amazon.

fondotinta fatto in casa diy

La ricetta è adatta a chi ha la pelle grassa. Se avete la pelle normale, mista o secca vi consiglio di alzare la quantità degli oli. Tenete conto del fatto che nei fondotinta si usano più grassi che nelle creme viso perché le polveri asciugano molto.

 

Ingredienti

Fase A

  • Acqua: 56,5 g
  • Gomma xantana: 0,3 g
  • Glicerina vegetale: 3 g

Fase B

  • Biossido di titanio: 9 g
  • Pigmento base Sable doreè di AZ: 2,8 g
  • Ossido giallo: 0,16 g (1 misurino DASH + 1 misurino PINCH)
  • Mica nude di Mineraliberi: 0,9 g
  • Touche doceur (Lauroyl lysine): 2 g
  • Coco caprylate: 2 g
  • Dicaprylyl carbonate: 2 g
  • Olio di jojoba: 2 g
  • Olio di abissinia: 6 g
  • Olivem 1000: 5 g

Fase B1

  • Burro di karitè: 1 g
  • Insaponificabile di avocado: 3 g

Fase C

  • Tocoferolo: 0,5 g
  • Gel di acido ialuronico: 3 g
  • Cosgard: 0,6
  • Olio essenziale di lavanda: 8 gocce

La ricetta è per 100 g di fondotinta, ma se lo preparate solo per voi vi consiglio di farne un terzo o metà perché viene usato in piccole dose e dura quindi parecchio. È inoltre consigliabile consumare i cosmetici fai da te al più presto, nel giro di massimo 1 o 2 mesi.


fondotinta fai da te sabbia

 

Ricetta del fondotinta fai da te

  • Versate la glicerina in un contenitore di vetro termoresistente, aggiungete la gomma xantana e mescolate.

  • Versate l’acqua a filo azionando il mini frullatore ad immersione e mettete da parte.

  • Mettete il biossido di titanio, il pigmento base Sable doreeè e l’ossido giallo nel grinder e mixate per uniformare il colore ed evitare grumi.

    grinder polveri cosmetici fai da te

  • Versate poi in un contenitore di vetro termoresistente e aggiungete la mica nude e il touche doceur. La mica non va messa nel grinder perché perderebbe lucentezza.

  • Aggiungete poi gli oli uno a uno e mescolate per disperdere le polveri.

  • Versate infine tutti gli ingredienti della fase B.

  • Mettete la fase A e la fase B a bagnomaria fino a raggiungere i 72 gradi circa (assicuratevi che l’emulsionante si sia sciolto del tutto). Mescolate di tanto in tanto la fase B per favorire la corretta dispersione dei pigmenti.

  • A questo punto aggiungete gli ingredienti della fase B1 alla fase B e mescolate. Il burro di karitè e l’insaponificabile di avocado si aggiungono alla fine per evitare di rovinarli.

  • Unite le due fasi e frullate per 2 minuti circa.

  • Passate a un bagnomaria freddo e mescolate con una mini spatola di gomma fino a che la temperatura non raggiunge i 37 gradi circa.

  • Aggiungete gli ingredienti della fase C uno ad uno mescolando.
    Il pH deve essere attorno al 5 – 5.5. Invasettate infine il vostro fondotinta.

Note e sostituzioni

  • Oli e burri possono essere sostituiti con altri simili. L’olio di abissinia non si trova facilmente (il mio viene da Camelis) ma è molto utile in questo caso perché facilita la dispersione dei pigmenti.

  • Potete usare i pigmenti che preferite, ma se siete agli inizi vi consiglio di non improvvisare per evitare di ottenere delle tonalità non portabili. Il biossido di titanio non va omesso perché dona coprenza.

  • L’insaponificabile di avocado è uno degli ingredienti principe della ricetta e sarebbe meglio non sostituirlo. Su AZ vendono anche il concentrato di fitosteroli, anche se è meno potente.

  • Il gel di acido ialuronico può essere sostituito con quello di aloe che ha effetti benefici sulla stimolazione del collagene ed è anche ottimo per la pelle grassa.

  • Al posto dell’olio essenziale di lavanda, purificante e lenitivo, potete usare gli oli essenziali o le fragranze che preferite.

Seguimi su Facebook