Non sono una grande fan dei fondotinta perché odio l’effetto maschera e la sensazione di pesantezza sulla pelle, ma devo dire che questo fondotinta fai da te leggero e piacevole molto simile a una BB cream o a una crema colorata mi ha fatto cambiare idea.

fondotinta fai da te
La sua tonalità nude molto naturale che si fonde con la pelle ed è adatta praticamente a tutte le carnagioni chiare.
Perfetto per chi vuole uniformare il colorito e nascondere le piccole imperfezioni con un po’ più di coprenza di una BB cream ma senza la pesantezza o l’effetto maschera di un fondotinta normale.


Ha una coprenza leggera ma comunque modulabile ed è adatto alle pelli grasse o miste.

Se avete una pelle normale o tendente al secco potete seguire ugualmente la ricetta ma vi consiglio di alzare di un poco la percentuale degli oli.

pigmenti per fondotinta fatto in casa


Oltre ai pigmenti e al biossido di titanio, fondamentale per dare coprenza, ho aggiunto anche la poudre de lumière di AZ che riflette la luce minimizzando le imperfezioni con un effetto ottico, illumina e assorbe l’untuosità.

I pigmenti andrebbero mescolati prima nel grinder elettrico in modo da ottenere un colore omogeneo. Se non lo avete usate un mortaio, anche se vi consiglio caldamente il grinder perché è davvero eccezionale ed evita il classico problema delle striature bianche o colorate causate da un non corretto mescolamento dei colori.
Io uso questo grinder di Amazon, che è anche molto economico e non ha spese di spedizione (al momento costa meno di 5 euro!).

grinder cosmetici fai da te
Gli oli della formulazione non sono scelti a caso. Ho infatti selezionato quelli che aiutano la dispersione dei pigmenti, cosa molto utile nei fondotinta e nel makeup in generale. Sto parlando del coco caprylate, del Dicaprylyl carbonate e dell’olio di abissinia.
Per completare la cascata dei grassi ho scelto il burro di karitè (lenitivo, antinfiammatorio, cicatrizzante, rigenerante ed elasticizzante) e l’olio di buriti (antiossidante, lenitivo e antiage).

Tutti gli ingredienti usati nella ricetta non sono comedogeni, il che evita la spiacevole comparsa di brufoletti dopo l’uso del fondotinta, cosa che purtroppo succede spesso con altri tipi di fondotinta che non tengono conto di questo fattore.


bb cream fai da te

Ingredienti del fondotinta fai da te

Fase A

  • Acqua: 62 g
  • Gomma xantana: 0,2 g
  • Glicerina: 2 g

Fase B

  • Biossido di titanio: 9 g
  • Pigmento base sable dorè di AZ: 2,8 g
  • Ossido giallo: 0,15 g
  • Poudre de lumière di AZ: 2 g
  • Coco caprylate: 2 g
  • Dicaprylyl carbonate: 3 g
  • Olio di abissinia: 5 g
  • Olio di ricino: 0,5 g
  • Olivem 1000: 5 g

    Fase B1
  • Burro di karitè: 2 g

Fase C

  • Olio di kukui: 1 g
  • Tocoferolo: 0,5 g
  • Acido ialuronico: 2 g
  • Cosgard: 0,6 g
  • Fragranza Baby Doll di AZ: 8 gocce

Questi ingredienti bastano per 100 g di prodotto. Io vi consiglio comunque di prepararne la metà o un quarto per evitare sprechi (ne basta poco). Lo stesso consiglio vale se sperimentate combinazioni di pigmenti per la prima volta e non siete sicuri del colore che volete ottenere.

 

poudre lumiere az aroma zone

 

Ricetta del fondotinta fluido leggero fai da te

  • Mettete la glicerina in  un contenitore, versate la gomma xantana a pioggia e aggiungete l’acqua a filo frullando fino a formare un gel.
  • Versate il biossido di titanio, il pigmento base sable dorè e l’ossido giallo nel grinder ed azionatelo per amalgamare i colori.

    pigmenti fondotinta fai da te
  • Mettete gli ingredienti della fase B in un contenitore di vetro termoresistente cominciando dagli oli e dai pigmenti che mescolerete per bene.
  • Fate fondere la fase A e la fase B a bagnomaria mescolando costantemente la fase B facilitando la dispersione dei pigmenti.
    Quando la cera si è fusa del tutto aggiungete il burro di karitè.
  • Unite la fase A e la fase B quando hanno raggiunto la stessa temperatura (attorno ai 72 gradi) e mescolate con un mini frullatore a immersione per 2-3 minuti.
  • Passate a un bagnomaria freddo e mescolate con una spatola fino a che il fondotinta non raggiunge una temperatura inferiore ai 40 gradi.
  • Aggiungete gli ingredienti della fase C uno ad uno mescolando ogni volta.
    Il pH deve essere tra il 5 e il 5.5.
  • Potete versare il fondotinta in un flaconcino spray o airless, ma va benissimo anche un vasetto. Il fondotinta fluido fai da te si addenserà ulteriormente il giorno successivo alla preparazione.

swatch fondotinta fai da te
Note e sostituzioni

  • Gli oli e i burri sono sostituibili con altri con densità e caratteristiche simili. Vi consiglio comunque di usare il più possibile quelli che facilitano la dispersione dei pigmenti.

  • Potete arricchire e personalizzare la ricetta come volete aggiungendo attivi di vario tipo alla fase C (gel di aloe vera, bactipur, insaponificabile di avocado….). In questo caso togliete pari quantità di acqua.

    fondotinta fluido fatto in casa

 

  • Se non avete gli stessi pigmenti della ricetta usate i mix da fondotinta che preferite. Per una coprenza maggiore aumentate il biossido di titanio, ma ricordate che tende a schiarire il tutto, per cui alzate di conseguenza la quantità di pigmenti se non volete un colore troppo chiaro. Si consiglia di aumentare anche gli oli perché una quantità di polveri troppo alta potrebbe rendere il prodotto troppo asciutto.

  • La poudre de lumière non è fondamentale. Potete ometterla o sostituirla con polveri riempitive varie.

Seguimi su Facebook