Questa fragranza floreale fai da te con note fruttate ricorda un bouquet fiorito, elegante e corposo.

fragranza cosmetici fai da te
Arancia amara, bergamotto, ylang ylang, geranio e legno di rosa si uniscono creando una profumazione unica e paradisiaca che potete conservare in un boccettino da 10 ml.
Utilizzatela come una qualsiasi fragranza già pronta per profumare i vostri cosmetici fai da te e creare profumi liquidi o solidi. Non può essere applicata pura sulla pelle ma va diluita seguendo i dosaggi che vedremo in seguito.


La fragranza va fatta riposare per almeno una settimana prima dell’utilizzo per dare modo agli oli essenziali di maturare e di unirsi gli uni con gli altri.
Il profumo che otterrete non appena avrete mescolato i vari ingredienti è totalmente diverso da quello che si sprigionerà dopo il tempo di riposo.  In un primo momento il geranio tenderà infatti a prevalere sul tutto, ma con il passare dei giorni diventerà sempre meno impertinente e lascerà fiorire un meraviglioso bouquet.
Una magia che richiede un po' di tempo ma che vi darà tantissime soddisfazioni.

profumo botanico fai da te
Ho trovato la ricetta di questo meraviglioso blend nel bellissimo libro “Essenza e Alchimia” di Mandy Aftel, una delle più rinomate creatrici di profumi botanici.
Potete trovare la versione cartacea italiana in alcune librerie a 15 euro (non è facilmente reperibile – assicuratevi inoltre che l’autrice sia Mandy Aftel perché esiste un libro omonimo che parla d’altro) o acquistare la versione originale inglese in formato e-book per circa 5 euro (Essence and Alchemy).

Mandy Aftel parla di questo meraviglioso blend nel capitolo dedicato al rituale del bagno e lo indica come rinvigorente e anti stress.
Io trovo che sia particolarmente adatto a cosmetici fai da te chic ed eleganti.

 

Ingredienti

  • 2 ml di olio essenziale di arancia amara
  • 2 ml di olio essenziale di bergamotto
  • 2 ml di olio essenziale di ylang ylang
  • 2 ml di olio essenziale di geranio
  • 2 ml di olio essenziale di legno di rosa

 

Ricetta della fragranza fai da te

  • Mescolate gli oli essenziali in un boccettino da 10 ml in vetro scuro.
  • Fate riposare almeno una settimana prima dell’uso.

 

Dosaggio e consigli di utilizzo

  • L’1% di fragranza (ovvero 1 g su 100 g di prodotto) basta per ottenere una profumazione gradevole in creme, burri corpo, sali da bagno e unguenti. Se volete aumentarne l’intensità non andate oltre il 2%.

  • Come tutte le fragranze, questo blend non va usato puro perché potrebbe irritare la pelle. Gli oli essenziali entrano inoltre nel circolo sanguigno e non bisogna mai superare il dosaggio considerato sicuro.

  • Per i profumi si usano percentuali più alte perché vengono spalmati in piccolissime quantità nei punti chiave e devono avere un’intensità e una durata maggiori. In questo caso usate la fragranza dal 10 al 30%.

    Per preparare un profumo liquido versate 1 ml di fragranza in 9 ml di alcool o di olio di jojoba.

    Se volete invece realizzare un profumo solido fate sciogliere a bagno maria 1 g di cera d’api e 8 g di olio di jojoba. Aggiungete poi 1 g di fragranza, mescolate e versate in una piccola jar.
    Vi consiglio di usare una cera d’api biologica e non sbiancata. Trovo infatti che questo blend si sposi a meraviglia con le note di miele della cera pura. Le cere d’api migliori e profumate si trovano dagli apicoltori.

  • 5-10 gocce nel brucia essenze sono sufficienti per profumare piacevolmente la nostra casa. La stessa quantità può anche essere versata in un cucchiaio di miele da tuffare nell’acqua della vasca da bagno.

  • Non usate questa fragranza in estate perché gli agrumi sono fotosensibilizzanti. Per il bergamotto c’è un’alternativa “innocua” senza furocumarine ma per l’arancio amaro non esiste quest’opzione.

Seguimi su Facebook

Cosmetica Naturale

Login