Con l’arrivo delle vacanze arriva anche il momento di dover pensare ai solari da utilizzare per proteggere la nostra pelle dal sole.

solari ecobio eco cosmetics chant a charm

 

Come ogni anno ho acquistato i solari della Eco Cosmetics perché sono quelli dei quali mi fido maggiormente dopo aver analizzato l’INCI di tanti altri solari ecobio.
In questa pagina potete trovare la mia recensione delle protezioni 15 e 20 e i motivi per i quali amo questa marca.
Lo scorso anno ho utilizzato anche la versione con antizanzare incluso dal momento in cui ho passato le vacanze a Capo Verde. In Africa questi “carissimi” insetti sono particolarmente pericolosi e li incontravo in abbondanza sia di notte che di giorno in spiaggia e nelle meravigliose zone di trekking che ho avito modo di frequentare nell’isola di Santo Antao. Devo ammettere che ho amato particolarmente il delizioso profumo di questo solare. Considerando che non tutte le creme con antizanzare hanno un odore così gradevole, la cosa mi ha piacevolmente sorpresa perché era come spalmare una crema profumata.



Quest’anno ho voluto provare un’altra versione, più economica di quella antizanzare, ovvero la protezione 30 di Eco Cosmetics neutra senza profumo. Ho optato per questa versione perché sono stata soggetta a dermatiti e allergie di recente e volevo un prodotto che fosse il meno allergizzante possibile. Come gli altri solari della stessa marca si tratta di un solare efficace, sicuro e attivo sin da subito (a volte i solari richiedono di essere spalmati con largo anticipo prima dell’esposizione solare). La consistenza è abbastanza pastosa e all’inizio può dare l’impressione di sbiancare leggermente, ma dopo pochi minuti si perde questo effetto.

Per il viso sto utilizzando anche l’UV face & Body Protector di Chant a Charm. Si tratta di un cosmetico ecobio che ho comprato in Giappone, un Paese che ha particolarmente a cuore il problema dei danni causati dal sole e dove i solari vengono formulati con estrema cura. Devo ammettere che per la prima volta in vita mia non ho avuto nemmeno un piccolo arrossamento dopo le prime esposizioni solari. Le giapponesi lo utilizzano tutti i giorni come una normale crema idratante e la piacevolezza di questo cosmetico dimostra che si tratta di una crema destinata ad un uso quotidiano. Sebbene possa sembrare leggermente bianca, dopo averla stesa diventa trasparente e non è pesante come le classiche protezioni solari. Se siete interessati ve ne parlerò più a fondo in una review dei vari cosmetici di Chant a Charm che ho provato. Purtroppo per il momento si tratta però di un cosmetico disponibile solo in Asia e America.

 

Perché non preparo i miei solari in casa?

Le creme con protezione solare sono tra i pochi cosmetici che è altamente sconsigliabile spignattare in casa e il motivo principale è l’impossibilità di poterne verificare l’efficacia.
Inoltre, l’ossido di zinco e quello di titanio che vengono inseriti nelle formulazioni di cosmetici fai da te da audaci spignattatrici che non sono al corrente del problema, potrebbero non essere adatti all’esposizione solare provocando seri danni.
Per esempio, il biossido di titanio che viene utilizzato come filtro fisico nei cosmetici ecobio per essere sicuro non deve essere presente sotto forma di nanoparticelle, non deve essere rivestito e deve essere inserito in una formulazione contenente antiossidanti adeguati che contrastino i radicali liberi che potrebbe causare. Se volete approfondire l’argomento vi rimando a questo dettagliato articolo.

 

Seguimi su Facebook