La farina d’avena ha un delicato potere lavante e può essere usata al posto del detergente per viso, corpo e capelli.
Ha anche proprietà lenitive, ammorbidenti ed idratanti che la rendono adatta per le pelli più sensibili, come quelle dei bambini e delle persone allergiche o con dermatiti.

lavarsi farina avena
Io sono una grande fan di questo metodo perché non stressa la pelle e ci aiuta a riequilibrarla. I lavaggi troppo aggressivi possono infatti renderla ancora più grassa con un effetto rebound o causare secchezza e irritazione.

Se possibile preferite la farina d’avena integrale bio, che è totalmente prima di pesticidi. Potete trovarla in erboristeria e al supermercato.



Come lavare il viso con la farina d’avena

  • Per lavare il viso con la farina d’avena prendete un pizzico abbondante di farina ed applicate direttamente sulla pelle bagnata massaggiando delicatamente.

  •  Potete anche mischiare un cucchiaino di farina ad uno di miele e massaggiare la pappetta ottenuta sul viso. Questa combinazione può essere usata come maschera da tenere in posa dai 10 ai 20 minuti prima del risciacquo.

  • Per evitare di dover aprire la confezione ogni volta che vi lavate vi consiglio di travasare la farina in un flacone con tappo o in un dosatore per zucchero.

  • Se avete difficoltà a riempire il flacone utilizzate un imbuto versando poca farina a neve dall’alto. Se ne versate troppa alla volta intaserete l’imbuto rendendo difficile l’operazione.

    come usare farina avena lavare viso

 

Come lavare il corpo con la farina d’avena

  • Per lavare il corpo con la farina d’avena cospargete la farina sulla pelle bagnata e massaggiate. Dal momento in cui l’acqua potrebbe bagnare il contenitore rovinandone il contenuto, in questo caso non è consigliabile usarla direttamente dal flaconcino o dalla zuccheriera con dosatore come viene invece fatto per il viso. Mettete quindi uno o due cucchiai di farina in una tazzina.

  •  Per un lavaggio ancora più dolce fate una pappetta con 2 cucchiai di farina e 2 di miele da massaggiare poi sul corpo come se si trattasse di un detergente classico. Se necessario aggiungete un po’ di acqua per renderlo più fluido.

  •  La farina d’avena ha un odore di farina, per l’appunto. Molti lo amano, mentre altri sentono il bisogno di usare qualcosa di profumato. Se fate parte di quest’ultima categoria arricchite la vostra pappetta con 4 gocce di olio essenziale (arancio dolce, ylang ylang, menta…).


avena

Come lavare i capelli con la farina d’avena

La farina d’avena può anche essere usata per lavare i capelli delicatamente e con un effetto lenitivo sulla cute irritata.

  • Mettete 2 cucchiai di farina d’avena in una bacinella ed aggiungete quanto basta di acqua leggermente calda  per ottenere una pastella liquida ma non troppo.
  • Applicate sui capelli bagnati e massaggiate come un normale shampoo, con la differenza che non vedrete della schiuma.
  • Alcuni tengono in posa per 10 minuti, mentre altri massaggiano per 2 minuti soltanto.
  • La prima modalità è indicata per chi ha i capelli grassi dal momento in cui si tratta di una farina molto delicata che potrebbe non essere in grado di eliminare tutto l’unto nel giro di 2 minuti.
  • Sciacquate poi con abbondante acqua tiepida e fate l’ultimo risciacquo con 200 ml di acqua dentro ai quali avrete messo un cucchiaino di aceto.

lavare capelli farina avena

  •  Se volete arricchire il vostro shampoo alla farina d’avena potete aggiungere un cucchiaino di miele o di yogurt. Anche 4 gocce di oli essenziali vi possono essere utili per profumare o per sfruttarne le proprietà curative.
  • Se il lavaggio alla farina d’avena non vi ha pulito del tutto i capelli potreste provare qualcosa di più lavante come la farina di ceci o le erbette ayurvetiche.
  • Se vi ha lasciato i capelli un po’ stopposi usate più miele ed assicuratevi di aver risciacquato abbondantemente.

 Avena sativa proprietà

Altri usi della farina d’avena

  • La farina d’avena è indicata anche per il lavaggio dei bambini. Applicatela sulla pelle bagnata o sciogliete un cucchiaio nel bagnetto.

  • 2 cucchiai di farina d’avena nell’acqua calda della vasca da bagno renderanno la pelle morbida e vi aiuteranno a lenire la pelle irritata.

  • Anche gli animali possono beneficiare della delicatezza di questo lavaggio atossico con farina d’avena pura.

  • Se volete fare delle bombe da bagno con la farina d’avena seguite questa ricetta.

Seguimi su Facebook