biscotti-morbidi-limoneIn questo periodo sto sperimentando un po’ di ricette di biscotti morbidi sotto richiesta dell’uomo di casa che si è ora fissato con questo tipo di dolci. E con questo non intendo che li prepara lui, ma che si diverte ad “ordinarli” alla sottoscritta per poi mangiarseli tutti. Dal momento in cui amo cucinare, ho accettato la “sfida” e mi sono messa con le mani in pasta per accontentarlo.

Durante le mie ricerche per trovare la ricetta perfetta, sono approdata in un blog molto bello e dal nome promettente, ovvero “Basta un poco di Zucchero”. Nelle sue pagine ho trovato la ricetta dei Lemon Crackle Cookie e sono rimasta colpita sia dalla foto di questi biscotti che dal fatto che viene utilizzato del latte condensato.

Ho salvato il tutto tra i preferiti e mi sono cimentata con questi deliziosi biscottini al limone morbidi dentro e leggermente croccanti fuori.
Ho seguito la ricetta alla lettera cambiando solo pochissime cose. Per esempio, ho sostituito parte della farina con la frumina (o amido di frumento), la quale rende più morbidi i dolci ed aiuta la lievitazione.
Il risultato è fenomenale e sono diventati ora i miei biscotti preferiti. Un grande grazie quindi a LaVale83 che mi ha fatto scoprire una ricetta così buona grazie al suo blog!

Come dicevo prima, questi biscotti contengono del latte condensato. Come sapete io sono un’amante del latte in polvere nei dolci perché credo che dia risultati straordinari. Non avevo mai provato il latte condensato come ingrediente ma ho pensato subito che potesse dare sia un buon sapore che morbidezza al composto… ed in effetti è così!
Come il latte in polvere, il latte condensato si trova facilmente nei supermercati nel reparto di prodotti per dolci ed è solitamente confezionato in scatole di latta. Ha una consistenza densa e cremosa ed è buonissimo anche così. Non è stato facile resistergli!

La frumina aiuta la lievitazione e rende i dolci morbidi. Qui a Madrid non la trovo facilmente, ma sono appena tornata da un breve viaggio in Italia dove ho fatto rifornimento di prodotti di non facile reperibilità nei supermercati spagnoli e non vedevo l’ora di usare sia la frumina che la fecola di patate.
Ho scelto la prima anziché al seconda perché la fecola è più adatta a dare friabilità, mentre la frumina rende i dolci lievitati soffici. La ricetta non prevede il lievito, ma l’impasto cresce comunque durante la cottura grazie alle uova che vengono lavorate parecchio durante la lavorazione con la planetaria. La frumina fa dona inoltre all’impasto dei dolci una porosità ottimale.

Vi consiglio davvero di provare questa ricetta perché questi Lemon Crackle Cookie sono davvero deliziosi e morbidi morbidi, come potete constatare anche nella foto che mostra l’interno.
Il gusto di limone è abbastanza intenso perché vengono utilizzati sia il succo che la scorza.
Vi lascio ora alla ricetta… buona merenda!

 

 

SAM 5747INGREDIENTI

200 g di farina
3 cucchiai colmi di frumina
220 g di latte concentrato giá zuccherato
150 g di zucchero
150 g di burro a temperatura ambiente
1 bustina di vanillina
2 uova
La scorza e il succo di un limone non trattato
Zucchero semolato ed a velo q.b.

 

RICETTA
Lavorate a crema il burro e lo zucchero con la planetaria per 5 minuti. Aggiungete poi la vanillina e le uova e lavorate a velocità sostenuta per 10 minuti.
Continuando a lavorare, versate il latte condensato e la scorza di limone grattugiata.
Aggiungete poi la farina e la frumina setacciate ed il succo di limone, alternandoli.
Mettete il composto in frigorifero per almeno due ore in modo da permettere al composto di solidificare. Non saltate questo passaggio perché dopo la lavorazione otterrete un impasto molto morbido stile pan di spagna e che non è quindi per nulla maneggiabile.
Passate le due ore, tirate l’impasto fuori dal frigo e prendetene una piccola quantità aiutandovi con un cucchiaino.
Formate una pallina e passatela nello zucchero semolato prima e nello zucchero a velo poi.

 

         SAM 5763 SAM 5766


Mettete le palline su una placca rivestita da carta forno distanziandole per bene l’una dall’altra perché durante la cottura il loro diametro aumenterà abbastanza.
Io ho fatto 3 file da 4 palline per un totale di 12 biscotti per infornata. Le dosi di questa ricetta sono molto abbondanti e realizzerete almeno una cinquantina di biscotti, se non di più.
Cuocete per circa 15 minuti a 180 gradi.

 

SAM 5805

Seguimi su Facebook