Questa lozione base per maschera in tessuto fai da te è davvero efficace e può essere usata sia da sola che arricchita con attivi di vario tipo.

maschera acido iauluronico fai da te


Si tratta di un concentrato super idratante a base di acido ialuronico arricchito con acqua di rose (lenitiva) e glicerina (idratante). Lascia la pelle luminosa, piena, dissetata, profondamente idratata e morbidissima.

In questi ultimi mesi sto sperimentando parecchio con le maschere in tessuto compresse, formulando e sperimentando molte ricette diverse. L’introduzione dell’acido ialuronico nelle maschere di questo tipo si nota eccome e permette di ottenere dei risultati davvero fantastici. Io non ne posso più fare a meno!

 

maschera tessuto


Penso che la maschera in tessuto sia la modalità migliore per sfruttare al meglio gli effetti benefici dell’acido ialuronico perché potenzia gli effetti degli attivi con la sua azione occlusiva che “satura” la pelle. Per avere una dimostrazione pratica vi basterà spalmare la stessa lozione sul viso senza maschera e, dopo qualche ora, con la maschera in tessuto. Se spalmata semplicemente, come se si trattasse di una lozione gelificata classica, rende la pelle morbida e idratata ma si assorbe nel giro di poco tempo e la sua azione si esaurisce nel giro di pochi minuti. Se applicata con la maschera, lascia la pelle morbida, profondamente idratata e piena a lungo.

acido ialuronico spignatto


Io vi consiglio di usare sia acido ialuronico ad alto che a basso peso molecolare per sfruttare i benefici di entrambi. Il primo è idratante e umettante, mentre il secondo è anche antirughe, rigenerante e stimola la produzione di collagene.

Per evitare di usare il conservante, quando preparo le lozioni per maschera fai da te tendo a spignattare la dose necessaria per una maschera monouso, da utilizzare al momento. All’inizio, durante i miei mille esperimenti, inserivo quindi uno 0,05% di acido ialuronico in polvere in 15 ml di idrolato, ma mi sono resa conto che in realtà non sfruttavo al massimo questo ingrediente perché ci vogliono parecchie ora per la sua complete idratazione. L’applicazione di queste maschere estemporanee all’acido ialuronico, preparate e applicate al momento, lasciava comunque la pelle morbidissima e super idratata, ma non si trattava della tecnica più appropriata con questo tipo di ingrediente.
Ho quindi ceduto all’uso del conservante nelle maschere e sono arrivata alla formulazione di questa pratica lozione base per maschera in tessuto, conservabile per 2-3 mesi e pronta all’uso. Contiene la giusta dose di glicerina, acqua di rose e acido ialuronico, ovvero i tre ingredienti base che ho notato che utilizzavo nella maggior parte delle mie lozioni.

acido ialuronico in polvere ricetta fai da te

 

Considerando che applico una maschera in tessuto al giorno, preferibilmente al mattino, questa lozione già pronta mi sta facendo risparmiare parecchio tempo rendendo ancora più piacevole il tutto.

 

Ingredienti della lozione base per maschera in tessuto

  • Acqua di rose bio: 90,9 g
  • Glicerina: 8 g
  • Acido ialuronico in polvere: 0,5 g*
  • Cosgard: 0,6 g

*Se possibile utilizzate metà acido ialuronico a basso peso molecolare e metà ad alto peso molecolare.

 

Procedimento

  • Mettete l’acqua di rose e la glicerina in un contenitore.
  • Aggiungete l’acido ialuronico in polvere e lasciatelo idratare per qualche ora.
  • Aggiungete il Cosgard e mescolate.
  • Conservate in un contenitore da 100 ml.

lozione base maschera fai da te acido ialuronico

Come si usa la lozione base per maschera in tessuto fai da te

Questa lozione per maschera fai da te può essere usata sia da sola che come base per lozioni personalizzate.

  • Versate 15 ml in un piccolo contenitore e aggiungete la maschera in tessuto compressa (io consiglio queste, che sono in cotone bio). Lasciatela idratare per qualche secondo, apritela e applicatela sul viso per 10 minuti.
    Rimuovete la maschera senza risciacquare e applicate subito 4 gocce di olio vegetale (io utilizzo questo mix che ho formulato appositamente per il viso) e una crema idratante.

Se volete personalizzare la maschera versate 15 ml in un contenitore e aggiungete uno o più ingredienti a scelta. Ecco alcuni esempi:

  • da 3 a 9 gocce di estratti fluidi (camomilla, tè verde, calendula…)

  • 1 goccia di olio essenziale

  • 1 ml di miele (in 14 ml di lozione base)

  • Fino a 5 ml di idrolato a scelta (in questo caso sono sufficienti 10 ml di base per maschera e non 15)

maschera tessuto fai da te ricetta ialuronico

Note e sostituzioni

    • Per i prodotti destinati al viso il pH deve essere tra il 5 e il 6.5.

    • Quando personalizzate questa lozione, non esagerate con le dosi degli attivi perché potreste ottenere una maschera appiccicosa o provocare un’irritazione. Ho fatto parecchi esperimenti e posso confermare che per alcuni attivi le dosi classiche utilizzate nei cosmetici normali sono troppo alte in questo tipo di formulazioni. L’azione occlusiva delle maschere in tessuto potenzia infatti gli effetti positivi e negativi dei vari ingredienti. Attenetevi alle dosi che ho indicato qui sopra e tenete d’occhio il blog perché sto pubblicando molte ricette con tanti attivi diversi che richiedono questa lozione base.

    • Non dimenticate di applicare un olio vegetale (come quello di jojoba o di riso) e la crema idratante dopo il trattamento. Si tratta di un passaggio fondamentale che permette di “sigillare” gli effetti positivi della maschera. Maggiori info qui.

    • Se non avete l’acqua di rose potete sostituirla con sola acqua. Io preferisco usarla per sfruttare i suoi effetti benefici e il profumo.

    • Non applicate la maschera in tessuto per più di 10-15 minuti perché man mano che il prodotto si secca otterrete l’effetto inverso (la maschera asciugandosi tenderà a rimuovere l’idratazione della pelle).

    • La presenza dell’acido ialuronico rende la lozione leggermente gelificata, per cui la maschera di cotone compressa impiega qualche instante in più a idratarsi rispetto alle lozioni che non contengono questo ingrediente. Si tratta comunque di pochissimi secondi di differenza.

 

Seguimi su Facebook