L’arnica è fantastica in caso di lividi e dolori muscolari. Questo olio all’arnica fai da te va applicato con un massaggio sulla parte dolorante e, pur essendo oleoso, si assorbe facilmente grazie alla presenza dello Shea Light e del Dry Touch che sono leggeri e rendono la formulazione meno “untuosa”.

olio arnica fai da te spignatto

Io lo trovo fenomenale anche in caso di lividi. Essendo un po’ imbranata e avendo i capillari fragili mi capita spesso di inciampare nei mobili e di ritrovarmi con dei lividi sulle gambe. Applicando subito l’olio all'arnica il livido viene bloccato sul nascere e, se compare, è molto meno evidente e sparisce nel giro di poco tempo.

Questa ricetta è simile a quella dell’olio dello sportivo, che è più potente e specifico per i dolori muscolari ma è untuoso e ha un odore forte e non proprio gradevole. Questa nuova versione è comunque molto efficace e contiene l’olio di sesamo che è adatto contro i dolori.
Vi consiglio anche di dare un’occhiata alla crema viso anti imperfezioni e lenitiva all'arnica per scoprire un uso alternativo di questo prezioso ingrediente.


ricetta olio arnica lividi dolori ematomi

Ingredienti dell’olio all’arnica

Ricetta dell’olio all’arnica

Mescolate tutti gli ingredienti e conservate in un contenitore di vetro scuro. Uno spignatto veloce e semplice ma molto efficace!

Note e sostituzioni

  • Al posto del Dry Touch e dello Shea Light potete usare degli esteri o degli oli leggerissimi.
    L’olio di sesamo è stato scelto perché adatto contro i dolori, ma se non lo avete sostituitelo con un altro olio dalle proprietà simili o con dell’olio di riso.
    Consultate la tabella con le proprietà degli oli per maggiori informazioni a riguardo.
    Nulla vi vieta di usare solamente l’olio di sesamo, ma otterrete un prodotto più untuoso e meno piacevole da spalmare.

  • Per la profumazione ho optato per la fragranza naturale cosmetica Bois d’Hinoki che è unisex, ma se volete potete usare la fragranza che preferite. Per sapere se si sposa bene con l’odore dell’arnica vi consiglio di annusare assieme l’olio e il boccettino della fragranza (o degli oli essenziali) che volete inserire valutando il risultando in questo modo.

  • L’arnica può dare luogo a fotosensibilizzazione per cui è bene evitare di utilizzarla quando ci si espone al sole.

  • L’Aperoxid è un antiossidante che rallenta l’irrancidimento degli oli. Se non lo avete potete ometterlo o sostituirlo con 0,5 g di tocoferolo (aggiungete anche 0,5 g di olio di sesamo per bilanciare la ricetta).

Seguimi su Facebook