pacco materie prime mineraliberi

L’arrivo di una scatola piena di materie prime è sempre una festa per ogni spignattatrice ed è bello condividere questo momento con chi si dedica alla nostra stessa passione.

Vediamo quindi assieme il contenuto di questo pacco di Mineraliberi con qualche informazione sugli ingredienti che ho ordinato e su come li utilizzerò per le mie ricette di cosmetica naturale.



Si tratta di una trentina di articoli diversi che sono stati poi messi ben in ordine nel mio armadietto dello spignatto pronti per essere utilizzati. Con mio grande piacere ho trovato anche dei campioncini con ben 4 miche diverse.

Partiamo dai pigmenti e dalle polveri per il makeup fai da te.

Ho ordinato ben due confezioni di ossido nero da 10 g perché tra mascara e matite ce n’è sempre bisogno, così come non deve mancare il diossido di titanio. Quest’ultimo è davvero indispensabile perché fa da base e dona coprenza a rossetti, correttori, fondotinta e ombretti.

pigmenti mineraliberi cosmetici fai da te

 

Le miche di Mineraliberi sono le migliori e con il tempo le proverò tutte. Questa volta ho scelto i toni del pesca, del rosa, del marrone e del viola per preparare blush, ombretti e rossetti.
Non vedo l’ora di provare anche la tonalità Black Knight: si tratta di un nero con riflessi argento e blu notte.

Molto belli anche i glitter oro e argento. Mi piacciono perché sono finissimi e discreti, danno luce senza risultare pacchiani. Li userò soprattutto in primavera/estate per illuminanti viso, ombretti e burri solidi per il corpo. Il motivo principale per cui li ho comprati è però un altro e lo scoprirete fra qualche paragrafo…

Non ho potuto fare a meno di ordinare di nuovo la polvere di base per makeup in cialda “Easy Press”. Mi trovo benissimo e rende la preparazione degli ombretti semplice e veloce, senza dover nemmeno aggiungere troppo olio o troppa glicerina per compattare.

henne rosso

Di solito uso l’hennè brun grenat (un mix di hennè ed erbe varie), ma questa volta voglio provare l’hennè classico, ovvero quello rosso. Per prepararlo userò il metodo del congelatore e un tempo di ossidazione lungo perché pare aiuti a ottenere una tonalità piu fredda e tendente al mogano.
Vi terrò aggiornate sui risultati.
 

Continuando con la carrellata di materie prime, ho ordinato per la seconda volta l’olio di cocco bio di Mineraliberi. Ha un profumo buonissimo e lo sto usando spesso al posto del dentifricio aggiungendo anche olio essenziale di menta e un pizzico di bicarbonato. Ottimo anche nei burrocacao e negli scrub labbra perché li profuma naturalmente.

materie prime cosmetici fai da te mineraliberi
Il burro di cacao è in pratici dischetti da 1 g circa e sa di cioccolato bianco: una goduria! Come sapete è per me un ingrediente indispensabile nei burro solidi per il corpo perché dona spalmabilità. Nonostante cerchi di averne sempre una buona scorta mi trovo spesso senza… 

La cera candelilla è un ingrediente che non finisce mai perché viene usato in piccole quantità per dare rigidità e lucentezza ai rossetti. Anche in questo caso mi sono accorta di essere arrivata agli sgoccioli a causa della grande quantità di rossetti che ho preparato ultimamente.

Il Cosgard non può mai mancare per ovvi motivi. Senza questo conservante ecobio non è infatti possibile preparare emulsioni, fluidi e buona parte delle ricette. La confezione da 50 ml mi durerà qualche mese.

Come potevo resistere alla cera di rosa? Come vi ho segnalato in questo articolo,  Mineraliberi l’ha aggiunta da poco al suo catalogo e ne ho approfittato subito. Il suo magnifico profumo mi servirà per preparare creme, burri corpo, burrocacao, rossetti e profumi solidi.

 

contenitori vuoti cosmetici fai da te
Veniamo ora ai contenitori vuoti. Le mini jar a forma di macaron hanno attirato la mia attenzione sin da subito. Sono molto belle e fanno venire fame… non vedo l’ora di utilizzarle!

Con lo stampo per rossetti mi sono tolta un bello sfizio. È composto da due parti ed è rigido. Non l’ho ancora usato ma lo farò presto utilizzando anche le nuove miche del pacco.
Permette di ottenere barre per rossetti con la punta arrotondata e dall'aspetto più professionale. Per l’occasione ho scelto anche gli stick vuoti bianchi e rossi e quello super elegante nero.

A cosa serviranno infine i contenitori vuoti per smalto? Per lo smalto naturale ovviamente! È questo il motivo per cui ho comprato i glitter (adoro le unghie con lo smalto trasparente e con i brillantini solo nella parte superiore), ma non voglio svelarvi altri dettagli. Scoprirete tutto nelle prossime settimane!

 

Seguimi su Facebook