INGREDIENTI
250 g di zucchero
150 g di farina
6 uova
25 g di burro
Essenza di limone o scorza grattuggiata di 1/2 limone
PREPARAZIONE
Dividete gli albumi dai tuorli. Sbattete a neve ben ferma gli albumi con 100 g di zucchero e a parte i tuorli con 150 g di zucchero.
È importante che la bacinella dove montate gli albumi sia ben pulita e che non ci sia acuna traccia di tuorlo, altrimenti i composto nn può montare bene.
Niente paura invece per i tuorli: non è necessario lavare la bacinella usata per gli albumi quando dovete montarli.

panspagnalimone_1panspagnalimone_2Amalgamante delicatamente i due composti con una spatola stando attenti a non smontare il tutto.

panspagnalimone_3

Aggiungete l'essenza di limone o la scorza grattuggiata di 1/2 limone.

panspagnalimone_6

Amalgamate il burro, che avrete precedentemente fuso in un pentolino (non fatelo cuocere troppo o bruciare, deve solo sciogliersi) e lasciato raffreddare un poco in una ciotolina.
Unite a poco a poco la farina, setacciandola e mescolando con molta delicatezza.
Mettete in forno a 150 gradi per circa 45-60 minuti ( i tempi di cottura dipendono dal forno). Per sapere se il pan di spagna è cotto, inserite uno stuzzicadenti: se esce bagnato significa che dovete prolungare la cottura, se è asciutto significa che la torta è cotta.

panspagnalimone_4panspagnalimone_5

NOTE
Sebbene questa ricetta non contenga lievito (le uova ben montate gonfieranno l'impasto al suo posto), otterrete un pan di spagna estremamente soffice, che non ha nulla a che vedere con le basi già pronte che si trovano al supermercato.

Il pan di spagna è un'ottima base per dolci e si presta ad essere ricoperto con la crema al burro o il fondente marshmallow per poi essere decorato. Potete anche tagliarlo in due dischi e farcirlo con crema pasticcera, marmellata, nutella e crema al burro, dopo aver bagnato una delle due basi con un po' di latte o del liquore diluito (io preferisco la prima opzione, che lascia un sapore neutro e delicato).
Se usate la scorza grattuggiata del limone, preferite un limone biologico. Se non avete a disposizione un limone di questo tipo, lavatelo prima per bene con del bicarbonato in modo da togliere tutti i residui di pesticidi. State attenti a grattare solamente la parte gialla e non quella bianca, che è amara.

Seguimi su Facebook