panna-cotta-alla-vaniglia-ricettaLa panna cotta è uno dei miei dolci preferiti. Adoro il suo gusto rotondo che sa di latte e la nota calda della vaniglia che si scioglie in bocca.

Si tratta anche di un dessert molto semplice da preparare e che si presta a decorazioni di ogni tipo.


A dire il vero l'ho "scoperta" solo uno o due anni fa perchè tutte le volte che l'ho assaggiata nei ristoranti non mi ha mai entusiasmato più di tanto. Questa versione casalinga ha invece tutto un altro sapore e la trovo davvero irresistibile.


Qualche giorno fa ho pubblicato la ricetta dei miei gioiellini di panna cotta con croccante al pistacchio proponendovi diverse soluzioni di presentazione.
Questa volta vado sul semplice con una tradizionale panna cotta alla vaniglia che potete far rassodare in stampi di silicone o servire direttamente in coppette. Ha un sapore davvero fantastico che vi delizierà: assolutamente da provare!


C’è chi sostituisce la stecca di vaniglia con la vanillina. Io prediligo la stecca vera e propria ed amo far vedere i semini perché sono decorativi e dimostrano ai nostri ospiti che il dolce è stato realizzato con ingredienti naturali e genuini.
Preferisco utilizzare la vanillina per torte e biscotti, mentre per le creme la stecca di vaniglia è in assoluto la mia favorita.
Non dimenticate di inciderla con un coltello appuntito e di far fuoriuscire i semini in modo da insaporire ancora di più la panna. Se utilizzate questo metodo non serve una stecca intera, ne basta solo metà o anche un terzo se la stecca è molto lunga e ripiegata in due.


Vi lascio ora alla ricetta vera e propria…

 

INGREDIENTI
500 ml di panna fresca
100 ml di latte
100 g di zucchero
Mezza stecca di vaniglia
10 g di gelatina in fogli
Caramello q.b.


 

PROCEDIMENTO
Mettete i fogli di gelatina a mollo in acqua fredda per almeno 5 minuti.
Nel frattempo portate ad ebollizione la panna e lo zucchero e fate scaldare il latte senza farlo bollire.
Strizzate i fogli di gelatina e fateli sciogliere nel latte.
Togliete la panna dal fuoco, versate il composto di latte e gelatina nella panna e mettete il tutto in coppette o stampi di silicone.
Quando la panna cotta ha raggiunto la temperatura ambiente, ponetela in frigo a rassodare per almeno 5 ore.
Appena prima di servire sformate la panna cotta (nel caso in cui abbiate utilizzato degli stampi) e decorate con del caramello.
Io consiglio anche di impreziosirla con un fiore in pasta di zucchero. Ne ho sempre qualcuno a disposizione che conservo in una scatola di latta chiusa ermeticamente.

Seguimi su Facebook