profumi solidi sono molto comodi da utilizzare perché possiamo portarli in borsetta in modo da averli sempre a portata di mano.

Per utilizzarli basta prelevare una piccola quantità di prodotto da applicare sui punti chiave, ovvero dietro le orecchie, sui polsi e nell’ incavo del seno. In questo modo resteremo profumate per parecchie ore.

profumo-solido-fai-da-te

Realizzare un profumo solido fai da te è molto semplice e richiede solo 3 ingredienti: olio vegetale, cera d’api e oli essenziali (o fragranze naturali). 
L’olio e la cera d’api aiutano a fissare il profumo sulla pelle, rendendolo ancora più duraturo.

Ricetta del profumo solido fai da te

Ingredienti

  • 8 o 6 g di olio di jojoba o di riso
  • 1 g di cera d’api o di cere floreali (come rosa, mimosa e gelsomino)
  • 1 o 3 g di fragranze (o 20 o 60 gocce di oli essenziali*)

*IMPORTANTE: Se usate 8 g di olio dovete usarne 1 di fragranze o oli essenziali. Otterrete un profumo gradevole anche se meno intenso.

Se usate 6 g di olio dovete usarne 3 di fragranze o oli essenziali. Otterrete un profumo più intenso e duraturo che segue le canoniche dosi da profumo del 30% - 40% di oli essenziali, come spiegato anche nel forum di Lola. Potrebbe però dare problemi di sensibilizzazione in alcune persone perchè gli oli essenziali possono dare allergia.
Fate quindi molta attenzione e nel dubbio usate la dose più bassa (8 g di olio, 1 g di cera e 10 - 20 gocce di oli essenziali)

Il 30% di oli essenziali è una regola che va usata solo per profumi intensi e non per i cosmetici tradizionali, come le creme, dove la dose sarebbe troppo alta ed irritante. 

ingredienti profumo solido

Procedimento

  • Mettete l’olio e la cera d’api in un contenitore di vetro e fate sciogliere a bagnomaria.
  • Togliete dal fuoco ed aggiungete gli oli essenziali o le fragranze.
  • Versate il tutto in un barattolino da 10 ml o due da 5 ml e fate rassodare in freezer per una ventina di minuti.

Consigli pratici

  • Potete usare qualsiasi olio vegetale, anche se i più consigliati sono quelli di jojoba o di riso perché non hanno odore, sono termoresistenti  e non sono comedogenici.
  • Se usate un olio termosensibile, come l’olio di mandorle, aggiungetelo dopo aver sciolto la cera d’api.
  • Alcune fragranze o oli essenziali sono molto intensi, per cui è possibile che una quantità minore sia sufficiente.
  • Il modo più semplice è quello di utilizzare le fragranze, dal momento in cui si tratta di profumazioni già pronte all’uso.

  • Se usate una cera floreale, come quella di rosa o gelsomino, la quantità di oli essenziali o fragranze va ridotta perché questo tipo di ingrediente è già molto profumato. Alcune cere floreali sono molto morbide, per cui è consigliabile aumentarle a 1,5 in modo da ottenere una buona consistenza. In questo caso togliete 0,5 di olio vegetale.
  • Combinazioni consigliate per le profumazioni con gli oli essenziali:
    • Ylang Ylang, palmarosa e arancio dolce;
    • Lavanda e limone;
    • Rosa, neroli e bergamotto;
    • Ylang Ylang, bergamotto e lavanda;
    • Sandalo, gelsomino e bergamotto;
    • Geranio, bergamotto e patchouli.
  • Questi oli essenziali possono essere usati anche da soli e in alcuni casi basta una goccia soltanto: rosa, gelsomino, sandalo, ylang ylang, lavanda, neroli, bergamotto, legno di rosa e patchouli.

Seguimi su Facebook

Cosmetica Naturale

Login