Vi piacerebbe preparare i vostri smalti ecobio in casa creando tutte le tonalità che volete? Fino a non molto tempo fa era fantascienza ma grazie a un ingrediente speciale, la shellac, questo sogno è diventato realtà.

Lo smalto fai da te che vi propongo in questa ricetta è a base di shellac, contiene solo ingredienti ecobio, non ha alcun odore e vanta una buona durata.

ricetta smalto fai da te ecobio shellac



Come ho spiegato in questo articolo sugli smalti ecobio e atossici, è praticamente impossibile trovare ricette di smalti fai da te e gli unici prodotti già pronti di questo tipo ed ecobio esistenti in commercio sono i Living Nails della Provida Organics che hanno però un prezzo abbastanza elevato (12 euro contro i 2,5 euro degli ingredienti di questa ricetta).
Gli smalti della Provida Organics sono a base di alcool e shellac (conosciuta anche come cera lacca o gomma lacca), una sostanza che viene depositata da alcuni insetti sugli alberi e che viene poi rimossa senza alcun danno per l’animale che la produce.


shellac ceralacca gommalacca

Cercando un modo per poterli riprodurre ho contattato il gentilissimo Giampiero di Mineraliberi chiedendo se avesse modo di reperire la shellac ad uso cosmetico in modo da poter fare qualche esperimento per questo progetto ambizioso e particolare. Qualche mese dopo il prodotto è stato messo in vendita su Mineraliberi e, come potete immaginare, ho accolto la notizia con molta gioia.
È inoltre molto bello vedere come un’azienda sia così attenta alle novità investendo in materie prime ancora poco conosciute e permettendo al mondo dello spignatto di evolvere verso nuove strade.


smalto fai da te shellac rosa malva

La ricetta è molto semplice e prevedere 3 ingredienti soltanto: shellac, alcool buongusto (si trova al supermercato) e pigmenti.
Il tutto va poi conservato in un contenitore vuoto per smalto (io ho usato quello di Mineraliberi da 13 ml, sul sito trovate anche quelli da 5 ml).

Il primo smalto fai da te che ho creato è di un bel rosa-malva (nelle foto tende di più al viola, dal vivo è più rosato) ma se volete potete creare tutte le tonalità che preferite sostituendo la mica che ho usato con altre a vostro piacimento.
Ho inserito anche un po’ di diossido di titanio per una maggiore coprenza. Una sola passata è sufficiente per un colore uniforme e coprente che dura come gli smalti classici (con gli smalti Provida ho invece notato una durata inferiore rispetto a questi).


miche pigmenti mineraliberi smalti

Gli smalti a base di shellac sono poco lucidi, ma ho notato che questo smalto fai da te è comunque meno opaco di quelli della Provida.
Il prodotto impiega attorno ai 10-15 minuti per asciugare del tutto e bisogna agitare il contenitore prima dell’uso perché i pigmenti tendono a depositarsi sul fondo, cosa perfettamente normale per gli smalti a base di shellac e che succede anche con quelli originali esistenti in commercio.

Per rimuovere lo smalto  bisogna usare un batuffolo imbevuto d’alcool da tamponare sull’unghia per almeno 30 secondi (non si usa quindi il classico acetone che, tra le altre cose, non è ecobio).
Dal momento in cui l’alcool non è certamente il massimo per le unghie, è bene passare poi dell’olio di ricino per nutrire. Si consiglia inoltre di lasciare riposare le unghie per qualche giorno e di non portare lo smalto per troppi giorni consecutivi per evitare di rovinarle, cosa che è consigliabile fare con tutti i tipi di smalti, compresi quelli classici.

Pronti per la ricetta del primo smalto fai da te ecobio?

shellac mica veritas smalto fai da te

 

Ingredienti dello smalto fai da te

Per un contenitore da smalto da 13 ml:

 
Ricetta dello smalto fai da te ecobio

  • Mettete la shellac in un vecchio contenitore di vetro di piccole dimensioni che potrete poi buttare o, meglio ancora, direttamente nel contenitore per smalto (in questo caso sarebbe meglio triturare la shellac ulteriormente per comodità)
  • Aggiungete l’alcool.

    bagno maria cosmetici fai da te smalto

 

  • Riempite una ciotola con dell’acqua bollente per il bagnomaria e metteteci dentro il contenitore di vetro. Assicuratevi di stare lontani da fonti di calore e dai fornelli perché l’alcool è altamente infiammabile.
    Mescolate con uno stuzzicadenti fino a che la shellac non si scioglie del tutto. Potrebbero volerci 20-30 minuti. Ogni tanto sarà necessario cambiare l’acqua al contenitore del bagnomaria e aggiungerne altra bollente.


    smalto fai da te pigmenti

 

  • Aggiungete infine i pigmenti e mescolate di nuovo.

  • Se avete preparato lo smalto fai da te nel vasetto di vetro travasatelo nel contenitore per smalto aiutandovi con un imbuto fatto con della carta forno e legato con del nastro adesivo (se necessario praticate un foro più grande con le forbici).


    ricetta smalto fai da te contenitore vuoto


Istruzioni d’uso per lo smalto fai da te a base di shellac

  • Agitate prima dell’uso e lasciate asciugare lo smalto per almeno 10-15 minuti dopo averlo applicato sulle unghie pulite. Non usate basi e non abbinatelo a smalti di altro tipo.

  • Per rimuovere lo smalto tamponate le unghie con un batuffolo impregnato d’alcool per almeno 30-60 secondi. Applicate infine dell’olio di ricino per nutrire le unghie e fatele riposare almeno un giorno senza smalto.

Seguimi su Facebook