Avendo tante belle cialde a disposizione ho pensato di riempirle con un rossetto color carne fai da te da applicare con un pennellino per un risultato più preciso e professionale.

rossetto cialda color carne fai da te

Per ottenere questo colore ho mescolato biossido di titanio, ossido marrone e delle miche di Mineraliberi, che è davvero il top per i pigmenti.
Il rossetto color carne è adatto a un trucco naturale per tutti i giorni, dando definizione e luminosità alle labbra.

La texture è piacevole e confortevole, con un delicato profumo di rosa dato dalla cera di rosa per l’appunto. Se non l’avete potete sostituirla con la cera d’api e aromatizzare con dell’olio essenziale di arancio dolce. Anche la fragranza Baby Doll di Aroma Zone è molto adatta per il makeup (profuma ma non ha sapore).


La formulazione contiene anche il formidabile insaponificabile di avocado di Makeit per rigenerare e nutrire le labba rendendole morbide e vellutate.
Un ingrediente prezioso ed efficace che non deve mancare nel nostro cassetto dello spignatto. Lo sto utilizzando spesso ultimamente (lo ricorderete nella mia crema antiage) e mi sto trovando benissimo!

Vi lascio ora alla ricetta
 

Ricetta del rossetto fai da te


Ingredienti

Con queste dosi riempirete 4-6 cialdine. Io ho usato quelle rotonde di Mineraliberi. 

In fondo alla pagina potete trovare un capitoletto pieno di note e consigli su eventuali sostituzioni.

swatch rossetto carne


Come si prepara il rossetto in cialda fatto in casa

  • Mettete i pigmenti in un piccolo contenitore di vetro termoresistente e versate i pigmenti. Mescolate per qualche minuto premendo per bene col dorso di un cucchiaino fino ad ottenere un colore uniforme.
  • Versate l’olio di ricino e mescolate.
  • Aggiungete il burro di kokum e le 3 cere.
  • Fate fondere il tutto a bagnomaria mescolando di tanto in tanto. Quando la cera si è fusa del tutto aggiungete l’insaponificabile di avocado, il burro di karitè e il tocoferolo.
  • Versate infine nelle cialde o in uno stampo in stick da rossetto.
    Durante la colatura il mix deve essere abbastanza liquido e non denso. Se necessario rimettete a bagnomaria per qualche minuto.

 

Note e sostituzioni

  • Se volete ottenere un colore diverso potete usare altri pigmenti, mantenendo più o meno le stesse dosi.

  • Il biossido di titanio è necessario per ottenere un rossetto sufficientemente coprente e di maggiore durata. Se usate altri pigmenti e non volete un colore chiaro o carne, abbassate il biossido di titanio fino a 0,2 g.

  • Per un colore più chiaro e rosato diminuite l’ossido marrone.

  • L’insaponificabile di avocado è sostituibile con oli adatti alle labbra come quello di cocco o di avocado.

  • Se non avete il burro di kokum sostituitelo con quello di karitè e aggiungete un poco più di cera di rosa (0,2 – 0,3 g) per evitare di ottenere un rossetto troppo morbido che potrebbe sbavare facilmente. Non sostituitelo con quello di cacao perchè altrimenti otterreste un rossetto che sbava e dura poco.

  •  Il burro di karitè è sostituibile con altri burri morbidi come quello di mango o di avocado.

  • Sarebbe meglio usare sia la cera carnauba che la candelilla, che conferiscono la giusta durezza al rossetto. Se ne usate solo una delle due potreste ottenere un rossetto troppo duro o con una consistenza diversa da quello di questa ricetta. Cercate di calibrare le cere tenendo conto delle diverse caratteristiche e della temperatura di fusione.

  • La cera di rosa è sostituibile con la cera d’api.

  • Se volete potete aromatizzare con 2-3 gocce di olio essenziale di arancio dolce.

Seguimi su Facebook