Questo unguento profumato e lenitivo alla calendula fai da te è una versione evoluta dei classici unguenti a base di oleoliti.

 

unguento fai da te calendula

 

Ho curato la sua formulazione nei minimi dettagli in modo da ottenere una consistenza piacevole e non untuosa, cosa solitamente difficile da ottenere con gli unguenti.
Se spalmato sulle mani si assorbe subito lasciando un piacevolissimo profumo fiorito e una sensazione di protezione e nutrimento.


Per ottenere questa leggerezza ho usato due ingredienti “segreti”, ovvero lo Shea Light (un olio leggerissimo e particolarmente piacevole) e il Dry Touch (un altro olio leggerissimo con effetto “secco”).

Per la scelta degli altri oli ho tenuto conto della leggerezza, della spalmabilità e delle proprietà.
Per esempio, gli oli di albicocca e mirtillo rosso si uniscono all’oleolito di calendula per potenziarne l’effetto lenitivo. Gli oli di avocado, babassu e soia contengono invece una buona dose di fitosteroli e sono rigeneranti.  
Non poteva mancare il burro di karitè, particolarmente adatto per la pelle secca e screpolata.
Il tocoferolo rende la pelle elastica, è antiossidante e prolunga la durata del prodotto rallentando l’inevitabile irrancidimento.

Questo unguento può essere spalmato sulle mani screpolate e arrossate dal freddo, sulla pelle secca o sul viso in caso di pelli molto mature. Per ottenere un effetto migliore applicatelo sulla pelle leggermente umida.

L’ho regalato per Natale a nonne e zie e si sono trovate benissimo. Io lo uso spesso sulle mani e vi confesso che a volte mi limito anche solo ad annusarlo perché ha un profumo talmente buono che crea dipendenza.

La profumazione di questo unguento merita un paragrafo a parte. Ho optato per lo stesso mix di oli essenziali della fragranza floreale che vi ho proposto in questa pagina, resa ancora più amabile da una cera d’api speciale e profumatissima comprata da un apicoltore a un mercatino.
Se avete anche voi a disposizione una cera di questo tipo vi consiglio caldamente di usarla al posto di quella sbiancata: noterete una bella differenza!

 

unguento fai da te lenitivo

 

Ricetta dell’unguento lenitivo alla calendula

Ingredienti

  • 15 g di cera d’api
  • 5 g di Shea Light
  • 5 g di olio di avocado
  • 5 g di olio di babassu
  • 5 g di olio di soia

  • 43 g di oleolito di calendula
  • 5 g di burro di karitè
  • 5 g di dry touch
  • 5 g di olio di mirtillo rosso
  • 5 g di olio di albicocca
  • 1 g di tocoferolo

 

Preparazione dell'unguento alla calendula fai da te 

  • Fate fondere a bagno maria la cera d’api, lo Shea Light, l’olio di avocado, l’olio di babassu e l’olio di soia.
  • Quando la cera si è fusa del tutto versate a poco a poco il resto degli oli e dei burri, i quali non vanno inseriti prima perché sono sensibili al calore.
  • Mescolate costantemente e rimettete per pochissimo tempo a bagnomaria, se necessario, per sciogliere i grumi che si saranno inevitabilmente creati.
  • Versate infine la fragranza o gli oli essenziali e mescolate.
  • Trasferite il tutto in uno o più contenitori, meglio se di vetro, e fate rassodare per qualche ora.

 

Note e sostituzioni

  • Oli e burri possono essere sostituiti con altri simili. Fate riferimento a questa tabella per maggiori informazioni.
    In ogni caso l’effetto secco del Dry Touch è difficilmente rimpiazzabile con gli altri oli super leggeri. Potete ottenere qualcosa di simile ma non lo stesso risultato. Non confondetelo con il Dry Flo che è una polvere e non è eco certificato.

  • La fragranza è sostituibile con qualsiasi altra fragranza cosmetica liposolubile o con oli essenziali. L’olio essenziale di lavanda è una valida alternativa per le sue proprietà calmanti e lenitive.

Seguimi su Facebook