Quando si utilizzano degli oli o dei burri vegetali per una crema o un cosmetico fai da te è necessario tener conto di vari fattori, come la densità, la comedogenicitá e la termolabilità, senza perdere d'occhio le caratteristiche dell'ingrediente in questione (untuosità, odore, proprietà...).

Qui di seguito potete consultare le tabelle degli oli e dei burri più usati con le relative caratteristiche. In fondo alla pagina trovate invece degli approfondimenti su:

  • densità degli oli e cascata dei grassi con esempi
  • comedogenicitá degli oli
  • termolabilitá degli oli

Vi ricordo che potete consultare anche le tabelle degli attivi ecobio, delle le cere, degli ingredienti potenzialmente comedogeni, delle note olfattive, degli oli essenziali e le guide teoriche.

Importante: per visualizzare la tabella con il cellulare ruotate lo schermo in orizzontale.

Densitá e proprietá di oli e burri vegetali - tabelle 

 


OLI LEGGERISSIMI
 DENSITÀCOMEDOGENOTERMOLABILEPROPRIETÀ
Dry Touch0,75noNon superare i 70ºSi assorbe subito e riduce l’untuosità degli altri oli. Ha un tocco secco.
Ottima per creme viso per pelli grasse.
Dicaprylyl Ether 0,81nonoSi assorbe subito e riduce l’untuosità degli altri oli. Ha un tocco secco e tende a frenare.
Ottimo per gli oli secchi.
Squalene vegetale0,820noRipristina la barriera lipidica. Tocco setoso e scorrevole ma leggero. Ottima texture.
Coco-caprylate0,850nonoBuon sostituto degli oli siliconici. Tocco setoso e scorrevole senza ungere.
Riduce la scia bianca.
Facilita la dispersione dei pigmenti.
Jojoba0,865nonoSeboregolatore, antimicotico, elasticizzante, antiage, lenitivo, rigenerante e ipoallergenico. Inodore e leggero, ottimo per i profumi. Frena un po' la stesura delle creme.
Shea light0,87nonoTocco vellutato, scorrevole e setoso senza ungere.
Dicaprylyl carbonate0,89no noTocco vellutato senza ungere. Facilita la dispersione dei pigmenti.

 


OLI LEGGERI

 DENSITÀCOMEDOGENOTERMOLABILEPROPRIETÀ
Argan0,913nonoNon unge, è piacevole e si assorbe rapidamente. Antiage, rassodante, antiossidante, nutriente, cicatrizzante. Contiene fitosteroli. Efficace contro smagliature e macchie della pelle. Ristruttura i capelli.
Enotera0,913noAntirughe, antiossidante, lenitivo, ristrutturante. Migliora la circolazione. Odore forte.
Mandorle dolci0,913Lenitivo, riparatore e antiossidante. Aiuta contro le smagliature. Ricco in fitosteroli.
Oliva0,913noAntiage, antiossidante, emolliente, nutriente, lenitivo. Odore forte.
Marula0,915sì/pocosì (?)

Cicatrizzante, antiage, antiossidante e nutriente. Stimola la circolazione. Per pelle sensibile, secca e desquamata. Ha un odore caratteristico.

Cocco0,915noPiacevole, leggero, scorrevole e fondente. Grande affinità con i capelli.
Elasticizzante, antiossidante, antimicrobico, antimicotico, lenitivo (se usato da solo o in alte dosi potrebbe irritare un poco).
>Approfondimento<
Macadamia0,915nonoScorrevole, piacevole e penetrante. Stimola la micro circolazione. Cicatrizzante, lenitivo, anti smagliature, 
Adatto per la couperose e per pelli sensibili.
Nocciolo d’albicocca0,915no/pocono/pocoLeggero e piacevole al tatto, rigenerante, elasticizzante, particolarmente lenitivo ed emolliente. Adatto alla pelle secca e sensibile e per i bambini. Contiene molta vitamina E.
Abissinia0,915nonoLeggero ma scorrevole e piacevole. Facilita la dispersione dei pigmenti.

 


OLI MEDI

 DENSITÀCOMEDOGENOTERMOLABILEPROPRIETÀ
Babassu0,916nonoLeggero, setoso e penetrante, adatto per i massaggi e la pelle grassa. Inodore, antinfiammatorio, antiossidante e antiage. Contiene fitosteroli e vitamina E.
Avocado0,918sì/poconoOttima texture. Rigenerante, cicatrizzante, elasticizzante, lenitivo e protettore. Per pelli secche e disidratate. Contiene vitamina E e fitosteroli.
Riso0,918nonoLeggero, inodore ed economico. Adatto per i profumi, oli drenanti e per la pelle grassa. Lenitivo, antiossidante.
Aiuta la microcircolazione.
Sesamo0,919no/poconoNon unge ed è lenitivo, antiossidante, nutriente, antiage e rigenerante. Utile contro i dolori articolari.
Ha un leggero odore di sesamo/nocciolato che personalmente non trovo fastidioso.
Fico d'india0,92noN/A nel dubbio usare a freddoSi assorbe rapidamente ed è molto vellutato. Antiossidante, tra i più ricchi in vitamina E. Antiage, cicatrizzante, rigenerante, schiarente. Quello di Naissance è inodore, mentre quelli di altre marche potrebbero avere un odore caratteristico e pungente. 
Nocciola0,92nonoTocco leggero ma molto vellutato. Ottimo per le pelli grasse ed acneiche perché aiuta a combattere l'acne ed è sebo equilibrante.
Broccoli0,92nonoOttimo per i capelli perchè li rende lucidi ed elimina l'effetto crespo. Si assorbe subito e ha un tocco vellutato. Odore caratteristico ma a mio parere non fastidioso.
Olys0,92no/poconoMix di oli (mais, riso, germe di grano, ribes e noce) acquistabile al supermercato. Molto economico. Non particolarmente pregiato ma ottimo come olio medio. Non unge particolarmente.
Contiene vitamina E.
Melograno0,92noRigenerante, antiossidante e lenitivo. Molto pregiato. Adatto a pelli secche, mature, irritate e sensibili. Texture vellutata.
Cartamo0,921noVasocostrittore, ristrutturante, riparatore, lenitivo e antiossidante. Adatto per la pelle grassa e le occhiaie.
Germe di grano0,921Texture corposa, ricca e vellutante. Nutriente, rigenerante, protettivo, antiage e rassodante. Molto comedogeno, evitare in caso di pelle grassa.
Girasole0,921nonoLenitivo e ricco di vitamina E.
Neem0,921nonoAntibatterico e antimicotico. Odore forte e pungente, usare in dosi ridotte.
Buriti0,921Alta percentuale di carotenoidi. Antiossidante, lenitivo e antiage. Colora di giallo e ha un odore forte, usare in dosi ridotte.
Kukui0,925noSi assorbe facilmente ed è piacevole da stendere. Per pelli secche, screpolate e con la psoriasi. Lenitivo e rigenerante. 
Mirtillo rosso (Cranberry)0,925no/pocoAntiossidante, rigenerante, lenitivo e antiage. Per pelli secche, mature e sensibili.
Ribes nero0,925noSi assorbe rapidamente. Antiage, lenitivo, antiossidante, elasticizzante e rigenerante.
Vinacciolo0,925nonoLeggero e inodore, si assorbe molto rapidamente. Frena un poco la stesura delle creme. Antiossidante e seboregolatore.
Rosa mosqueta0,925Antiage, antiossidante, antismagliature, rigenerante, e particolarmente cicatrizzante. 
Soia0,925sì/poconoLeggero e vellutante. Contiene fitosteroli. Rigenerante e antiossidante.

  


OLI PESANTI
 

 DENSITÀCOMEDOGENOTERMOLABILEPROPRIETÀ
Lino0,929Odore non molto piacevole. Ristruttura i capelli.
Tamanu (Calophyllum Inophyllum)0,94no/poconoCicatrizzante, antinfiammatorio, antibatterico e antimicotico. Stimola la circolazione. Indicato per la cura di dermatiti, psoriasi, eritemi e punture d’insetto. Ricco in acido oleico, linoleico e acido stearico. Non usare puro, meglio se al 10-20%. Odore particolare ed erbaceo (ricorda vagamente il sedano).
Caprylic capric triglyceride (cocco frazionato)0,945nonoSi assorbe facilmente ed è setoso e piacevole. Ottimo come olio vettore e particolarmente resistente all’ossidazione.
Tocoferolo (vitamina E)0,960nonoAntiossidante, antiinfiammatorio, elasticizzante ed antiage.
Usato allo 0,5% rallenta l’irrancidimento degli altri oli.
Ricino0,962nonoRinforza ciglia e capelli. Cicatrizzante e purificante. Utile contro i grani di miglio e le macchie della pelle.
Facilita la dispersione dei pigmenti.

 


BURRI

 DENSITÀCOMEDOGENOTERMOLABILEPROPRIETÀ
Sal0,900sì/poconoNutriente, antinfiammatorio, lenitivo.
Non unge. Alto contenuto di acido stearico.
Mango0,900nono, ma scaldare pocoRigenerante, antiossidante, lenitivo. Adatto alle pelli secche. Non unge ed è simile al karitè. Texture piacevole.
Cacao0,900noNutriente, protettivo, riparatore, lenitivo, antiossidante. Adatto alle pelli secche e screpolate.
Texture untuosa e scorrevole.
Avocado0,910sì/poconoRigenerante, elasticizzante, lenitivo, protettivo, antiossidante e nutriente. Contiene fitosteroli. Texture ricca e vellutata. Adatto alle pelli secche.
Karitè0,910nono, ma scaldare pocoLenitivo, antinfiammatorio, cicatrizzante, rigenerante ed elasticizzante. Ottimo per la pelle secca, irritata e screpolata. Va aggiunto alla fine della fase oleosa per evitare la formazione di grumi. Non unge ed ha una texture piacevole.
Kokum0,910no/poconoNutriente e protettivo. Non unge e lascia la pelle vellutata.
Alto contenuto di acido stearico. Ottimo per le matite fai da te.

  

oli-densita-tabella
Densità degli oli e cascata dei grassi

Gli oli si dividono in leggerissimi, leggeri, medi e pesanti in base alla propria densità. I burri vengono considerati a parte.

Quando si formula una crema bisogna utilizzare almeno un olio per densità + un burro per evitare di ottenere prodotti troppo untuosi, che si asciugano subito, che si stendono male o che non si assorbono a dovere. Un olio per densità va benissimo, ma se potete utilizzarne almeno 2 per tipo con valori di densità leggermente diversi è ancora meglio.

Seguendo queste semplici regole otterremo creme che durano a lungo sulla nostra pelle e con una performance migliore.

Un errore comune di chi formula una crema per pelli grasse, per esempio, è quella di utilizzare solo oli leggeri. In questo modo la crema si assorbirebbe subito e la pelle resterebbe ‘scoperta’ dopo poco tempo, diventando unta. Se aggiungiamo invece una piccola quantità di oli medi e pesanti, invece, la crema durerà di più sulla pelle perché gli oli più pesanti continuerebbero ad agire dopo che quelli leggerissimi sono stati assorbiti.

La quantità totale di oli da utilizzare in una crema è la seguente:

Creme viso

  • pelle grassa: 5-8%*
  • pelle normale: 9-11%
  • pelle secca: 12-20%

*Non tutti gli emulsionanti ecobio ci consentono di preparare delle creme stabili con percentuali così basse di oli. Se avete la pelle grassa potete arrivare anche al 10% scegliendo oli adatti e con certe caratteristiche. Per esempio potete impiegare una buona dose di Dry Touch (olio leggerissimo in vendita su Aroma Zone) che tende a togliere l'untuosità degli altri oli senza quindi dare pesantezza alla crema.

Creme corpo

  • pelle grassa: 10-15%
  • pelle normale: 16-20%
  • pelle secca: 21-30%

Per le pelli normali va benissimo utilizzare la stessa percentuale per ogni densità. Per esempio, una crema corpo per pelli normali con un 20% di grassi potrebbe avere una cascata di grassi di questo tipo:

  • 4% oli leggerissimi (esempio: 2% squalene vegetale e 2% jojoba o il 4% di uno dei due)
  • 4% oli leggeri (esempio: 2% olio di argan e 2% olio di macadamia o il 4% di uno dei due)
  • 4% oli medi (esempio: 2% olio di riso e 2% olio di vinacciolo o il 4% di uno dei due)
  • 4% oli pesanti (esempio: 2% di olio di cocco frazionato + 2% di olio di ricino o il 4% di uno dei due)
  • 4% burri (esempio: 2% di burro di cacao + 2% di burro di karitè o il 4% di uno dei due)

Per le pelli grasse è meglio utilizzare una maggiore quantità di oli leggeri e leggerissimi, mentre per quelle secche bisogna abbondare con quelli pesanti.

Esempio di cascata per crema viso per pelli grasse all' 8% di grassi:

  • 3% oli leggerissimi (esempio: 2% di dry touch e 1% di jojoba)
  • 2% oli leggeri (esempio: 2% di olio di argan)
  • 1% oli medi (esempio: 1% di olio di vinacciolo)
  • 0,5% oli pesanti (esempio: 0,5% di olio di cocco frazionato)
  • 1,5 % burri (esempio: 2% di burro di karitè)

Esempio di cascata per una crema corpo per pelli secche al 25% di grassi:

  • 2% oli leggerissimi (esempio: 2% di squalene vegetale)
  • 5% oli leggeri (esempio: 2,5% di olio di mandorle dolci e 2,5% di olio di macadamia)
  • 9% oli medi (esempio: 3% di olio di avocado, 4% di Olys e 2% di olio di rosa mosqueta)
  • 5% oli pesanti (esempio: 3% di olio di cocco frazionato, 1% di tocoferolo e 1% di olio di ricino)
  • 4% burri (esempio: 2% di burro di cacao e 2% di burro di karitè)

In caso di pelli estremamente secche che richiedono di essere nutrite in profondità è possibile utilizzare una percentuale di grassi di gran lunga maggiore del 30% impiegando emulsionanti adatti.

Comedogenicità di oli e burri

Se abbiamo la pelle mista o grassa, quando scegliamo gli oli ed i burri per i nostri prodotti di bellezza fai da te dobbiamo tenere conto del loro grado di comedogenicità.

Gli ingredienti comedogenici possono occludere i pori e causare quindi punti neri, brufoletti e pelle lucida.

Tenete però conto del fatto che dipende da persona a persona. Per cui, non è detto che un olio potenzialmente comedogenico lo sia davvero sulla nostra pelle, soprattutto se viene usato in una percentuale molto bassa. Per esempio, se utilizziamo uno 0,5% di tocoferolo in una crema viso possiamo stare tranquilli e trarne i benefici.

In genere è meglio evitare gli oli comedogeni sul viso e utilizzarli soprattutto per il corpo, dove c’è bisogno di oli più emollienti e nutrienti. Gli oli non comedogeni sono in genere più leggeri e “secchi”.

Oli e burri non comedogenici e particolarmente indicati per la pelle grassa:

  • dry touch
  • coco-caprylate
  • olio di jojoba
  • olio di argan
  • olio di babassu
  • olio di neem
  • olio di ribes nero
  • olio di vinacciolo
  • burro di karitè

Termolabilità degli oli

Quando scegliamo di utilizzare degli oli o dei burri per una crema è importante sapere se si tratta di ingredienti termolabili, ovvero sensibili al calore.
Buona parte delle ricette richiede infatti di scaldare gli ingredienti e se un olio è termolabile perderemmo tutte le proprietà e lo rovineremmo.
Per questo motivo è bene consultare la tabella qui sopra per sapere se possiamo scaldare o meno gli oli che abbiamo scelto per la nostra ricetta. In caso di oli termolabili, è possibile utilizzarli lo stesso aggiungendone una piccola quantità quando la crema si è raffreddata (meno di 40 gradi).
In genere gli oli termolabili da aggiungere alla fase C non dovrebbero essere più del 2-5% per evitare che l'emulsione non li regga, soprattutto in caso di una fase C molto ricca.
Burri come il karitè e il mango possono essere scaldati ma tendono a formare dei grumi dando una consistenza fastidiosa al prodotto finale. Per evitare questo problema basta aggiungerli al contenitore degli oli caldi alla fine, facendoli così scaldare giusto il tempo necessario per farli sciogliere. 

Seguimi sui Social!